Seguici su

Attualità

Niente da fare: la BCE aumenterà i tassi anche in caso di recessione…

Pubblicato

il

I responsabili delle politiche della Banca Centrale Europea hanno convenuto che l’istituzione dovrebbe continuare a normalizzare e inasprire la politica monetaria per combattere l’alta inflazione, anche in caso di una recessione poco profonda, come risulta dai resoconti della riunione di ottobre della banca centrale. I funzionari hanno osservato che le prospettive dell’inflazione continuano a peggiorare, con un’inflazione troppo alta e ripetutamente al di sopra delle cifre previste, e che c’è un rischio crescente che si consolidi e che possano emergere effetti di secondo impatto e una spirale salari-prezzi. Tuttavia, la banca centrale ha suggerito che potrebbe voler sospendere i rialzi dei tassi di interesse in corso in caso di recessione prolungata e profonda, che potrebbe frenare l’inflazione in misura maggiore. In ottobre, la BCE ha aumentato il tasso di interesse di riferimento di 75 punti base, portando i costi di finanziamento ai massimi dall’inizio del 2009, e si è registrato un ampio consenso per un approccio alle future decisioni di politica monetaria basato su incontri individuali e dipendenti dai dati. Ecco il grafico dei tassi

Le parole dei responsabili della BCE dovrebbero far paura alle persone di buon senso. Ricordiamo come l’inflazione fosse stata giudicata “transitoria” per mesi, sino a quando è diventata forte e di medio periodo. Come si fa a sapere, nelle sue fasi iniziali, se una recessione sarà “Leggera” oppure “Persistente”? Avremo che comunque la BCE alzerà i tassi rafforzando la spinta alla recessione, anche se ve ne fossero già i segnali. Questo non farà che peggiorare la recessione stessa, con buone possibilità che si avvii ad essere una depressione vera e propria.

Inutile poi ricordare che la BCE fa sempre finta di ignorare le vere cause dell’inflazione , che è legata non a un eccesso di attività economica, come negli USA, ma a uno shock energetico esterno. Quindi la via della BCE, di fronte alle difficoltà, invece di salvare l’economia decide di ridurla al minimo per adattare la all’energia. Una mossa che pagheremo tutti, ma cosa importa alla BCE ?

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


E tu cosa ne pensi?

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento