Seguici su

Attualità

Inflazione UE: perché è differente da quella USA e sia quindi sbagliata la cura

Pubblicato

il

Un interessante grafico di @josephnapolitano, batao su dati Eurostat e Fed, mostra come mai l’inflazione europea abbia una radice di base diversa da quella USA. La crescita del PIL nei paesi occidentali, precedentemente il covid, avveniva con una media del 4%. Il covid ha interrotto questo andamento e la ripresa è stata completamente diversa fra le due parti: mentre gli USA sono cresciuti ad un tasso superiore, l’Europa è ancora ben lontana dal tornare al livello previsto dal trend precedente.

Quindi l’inflazione USA è dovuta a un eccesso di crescita, secondo lo schema classico, e la politica restrittiva di carattere monetario e fiscale è la cura giusta. Per ora la restrizione è stata soprattutto monetaria, Biden non ha ristretto per ora il bilancio, ma la nuova camera dei rappresentanti provvederà anche alla stretta fiscale.

L’inflazione europea ha origine esterna, dalla crescita abnorme dei costi energetici, come si può vedere dal sottostante grafico

Quindi la cura della BCE, molto simile a quella della FED, cioè la stretta monetaria, risulta sbagliata perché applicata a un’inflazione con cause completamente diverse. La soluzione dell’inflazione europea con una stratta monetaria porterà solo a peggiorare la depressione già incentivata dal’aumento dei prezzi esterni. La cura per la UE doveva essere legata all’economia reale, non a quella monetaria, ma la BCE ha una guida politica, e tedesca, non economica, per cui comunque si sopprimerà l’inflazione, anche a costo di spezzare le reni ai cittadini.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito