Euro crisis posted by

Quando A. Merkel diceva a C. Lagarde (FMI) che sarebbe riuscita ad abbassare il salario minimo iberico a 250€/mese perché la Spagna era “la sua prostituta”…

Angela_Merkel triste
Eh si, ho speso queste vacanze per fare un reset, le mie posizioni passate sono ormai sdoganate – ultimamente anche con qualche timido segno di approvazione del giornale rappresentativo della fazione politica votata da Goldman Sachs, come la stessa rassegna stampa del PD ha riportato in tempi non sospetti* – per cui sembra assodato che l’euro serva solo alla Germania e l’austerity euro imposta sia funzionale ad accumulare ricchezza oltre Gottardo alle spalle dei cd. partners europei, schema basato su una moneta unica molto svalutata rispetto a quello che sarebbe il marco tedesco (diciamo circa il 50%)*.
A questo punto bisogna andare oltre ossia provare che la prevaricazione tedesca nei confronti dell’Europa e’ costante e per di più nipote di un piano ben concepito, piano antico: quello di asservire i popoli europei al benessere delle popolazioni germaniche. Ho già dato l’imprimatur dell’intervento, lo so, ma aspettate di vedere i fatti e mi direte se quanto portato a supporto delle tesi sopra citate e’ sufficientemente convincente.
Bene, partiamo da un fatto specifico: nel 2013 Angela Merkel fu pescata a microfoni teoricamente spenti a fare l’affermazione di cui al titolo, confessione fatta a M.me Lagarde come capo dell’FMI: nonostante lo scetticismo del Fondo Monetario affermò che sarebbe riuscita a fare abbassare il salario minimo in Spagna a 250 euro/mese perché la Spagna “it is my bitch“, e’ la mia prostituta (In realtà dovrei dire “puttana” ma per una volta faccio finta anch’io di essere filosofo benpensante evitando le maleparole…). Non ci credete? Lecito, però io vi porto la pagina web del Partito socialista Spagnolo, il PSOE, oltre ad un altra recensione di un’altra fonte iberica. Ecco:
FireShot Screen Capture #199 - 'Cazan a Merkel con el micrófono abierto refiriéndose a España como «mi zorra» - PSOE' - vertebra_psoe_es_sanbraulio_news_693419_page_cazan-merkel-con-microfono-abierto-r
Prima considerazione: complimenti ai tedeschi, han saputo convincere gli spagnoli se non a scendere a 250 €/mese di salario (oggi siamo tra 600 e 700 €/mese) quanto meno a far tacere sui media mainstream questo dettaglio, diciamo questo errore verbale nello svelare il segreto di Pulcinella da parte di A. Merkel: i giornali spagnoli sono stati allineatissimi, pochissimo e’ sfuggito. Anche il sottoscritto – dietro un traccia fornitami da un caro amico – ha fatto fatica a trovare detto riferimento, oggi perennemente catalogato in pdf da scenarieconomici.it casomai “scomparisse”.
FireShot Screen Capture #205 - 'Merkel descubierta con el micro abierto refiriéndose a España como «mi zorra» ~ Pablo Iglesias Podemos' - www_pabloiglesiaspodemos_es_2014_12_merkel-descubierta-con-el-m
Eh si, i tedeschi devo dire sanno essere sempre al passo coi tempi, d’altronde la polizia segreta di stato l’hanno inventata loro, la GEheime STAatsPOlizei. E gli esempi si sprecano, parlo della cancellazione delle verità scomode: da Kappler e la sua fuga dal Celio sotto il primo ministro H. Schmidt che rivoleva in patria il boia delle fosse ardeatine (e co-artefice/implementatore del progetto Odessa, vero motivo del suo “trasferimento” in patria in forza del ricatto all’Italia di non concessione di un prestito internazionale**, ndr), al riferimento di Adenauer verso i tedeschi quali pecore cannibali***, alla artefazione della storia personale di Angela Merkel fatta di ascendenze poco teutoniche**** (Merkel è il cognome del suo primo marito, non il suo) e di un secondo matrimonio ammantato di mistero a partire dal nome della prima moglie del suo attuale coniuge (e quindi il motivo della loro separazione, ndr*****), per finire con la cancellazione di tutti i dati sul feritore di Schauble, quest’ultimo – premetto – persona assolutamente lineare e CONVINTA nei suoi ideali (a difesa degli interessi degli esportatori tedeschi, che poi sono i nipoti di coloro che 75 anni fa fecero il pandemonio, Piech, Goebels/Quandt, Thyssen, Krupp, Albrecht etc., ndr). D’altronde, si sa, gran parte degli ex nazisti ripararono nella prostituente Spagna di Franco dopo la guerra, a partire dal famoso Otto Skorzeny ex guardia del corpo di Hitler che libero’ il Duce da Campo Imperatore, per poi divenire nella guerra fredda plenipotenziario in Europa nelle more del piano per la (eventuale) destabilizzazione pilotata del sud Europa in veste anticomunista. 
E a scanso di equivoci spezzo anche una lancia a favore del ministro delle finanze di Berlino: fossi tedesco lo difenderei a spada tratta in quanto fa senza dubbio gli interessi dei propri concittadini, vorrei averlo io un primo ministro italiano come lui! In tutto questo posso solo dire che in linea di principio potrei essere totalmente d’accordo con Schauble, peccato che sono italiano e quindi NON POSSO!
                                                          
Seconda considerazione: auguro a Frau Merkel di non dire la stessa cosa sull’Italia neanche per sbaglio, sarebbe la volta buona che scenderei in piazza anch’io e come me tanti non propriamente senza arte ne parte. Io NON sono la prostituta di nessuno e così nemmeno il nostro eventuale primo ministro, di qualunque fazione politica sia! La pernacchia che fece il Cavaliere alla Cancelliera, certamente biasimevole ai tempi, oggi dopo quanto accaduto negli anni austeri rischia di avere un perfetto senso compiuto, un inno alla resistenza contro gente che punta e puntava a soggiogare le genti dei supposti partner, nella migliore delle ipotesi invece solo polli da spennare (e ‘sta volta ci va bene, 75 anni fa ci avrebbero tirato il collo).
                                        
La grande lezione per noi popoli del sud EU, terza ed ultima considerazione, e’ che sta a noi che siamo attaccati difenderci: i tedeschi fanno i loro interessi, noi dobbiamo fare i nostri, hai capito Renzi?
       
Inizialmente mi sono dichiarato neutrale verso l’attuale primo ministro italiano in forza di un sano pragmatismo cesariano – che mi induce di norma a non prendere in considerazioni problemi irrisolvibili – in quanto fino a poco tempo fa non esisteva nel contesto non solo italiano ma anche internazionale un’alternativa valida all’ex sindaco fiorentino, oggi c’è ne sono diverse a partire da Renzi a capo del centro verso destra dopo la caduta di Obama ed in veste anti tedesca e possibilmente anti euro (avete capito bene, date tempo al tempo). E la mia obbligata neutralità su Renzi, pur in presenza di enormi errori suoi – per altro comuni ad altri paesi, Spagna in primis, ma con l’aggravante di una tassazione italiana al limite dello schiavismo, a partire dall’accettazione di insulse ed interessate misure di austerity euro tedesche a puro vantaggio germanico che non han fatto altro che far impennare le tasse pagate dagli italiani – mi è stata sdoganata dalla sua convinta difesa dei beni e delle aziende nazionali, alla fine è riuscito ad evitare che tangentopoli reloaded riaccadesse con annessa alienazione delle aziende strategiche di Stato. Leggasi anche, come successe al tramonto del secolo scorso, l’unico fine raggiunto da una magistratura italiana in perenne ricerca del modo di fare politica – ad es. con l’uso troppo spesso distorto e sproporzionato della custodia cautelare in carcere [come ben spiegato da Justice A. Scalia in svariate occasioni, ndr] e della pubblicazione delle intercettazioni a mezzo stampa, anche se inutili – non fu la moralizzazione del sistema post Tangentopoli ma l’alienazione a prezzi di realizzo A VANTAGGIO ESTERO (…) di pezzi importantissimi dell’industria di Stato (banche, infrastrutture, aziende strategiche ex P.P.A.A. etc.): il declino italiano parte da lì – non fatevi forviare – ed il ruolo del giudice Diego Curto’ (brevemente “incarcerato” in cella singola con TV a colori, non fosse mai che rivelasse per sbaglio verità indicibili, …) e di sua moglie Antonia Di Pietro nella dissoluzione del gruppo Montedison e del suicidio/omicidio di R. Gardini non è mai stato sufficientemente approfondito e spiegato alle masse come peccato originale dell’attivismo imperfetto e spesso indirizzato di poco patriottici magistrati italiani, per non dire altro (…).
           
Renzi ha difeso ENEL e Finmeccanica in particolare e quindi per questo gli devo per questo il mio rispetto, vi spiegherò in successivi interventi (coordinati con colleghi) perché sono le aziende italiane e le privatizzazioni imposte quelle che interessano alla Germania, interesse che è la vera pietra angolare della politica neocoloniale tedesca non belligerante (per ora). E quindi che bisogna battersi perché detta svendita non accada, piccoli obiettivi parziali per un successo finale (sperem).
        
Mitt Dolcino

____________________

*

Nota a latere: dalla rassegna stampa del PD è stata cancellata la notizia “Goldman Sachs Vota PD” di MF. Peccato che, come d’uso, scenarieconomici.it ha a disposizione il pdf della pagina originale della rassegna stampa del partito ex comunista [mai come in questo caso l’assonanza sembra azzeccata], casomai fosse stata fatta sparire (…). Commento: qualcuno pensa forse che cancellando la notiza dal sito la verità si modifichi? Non era meglio mantenere la notizia sul sito del partito, una volta fatto il danno meglio non peggiorare le cose passando da mistificatori…

http://www.milanofinanza.it/articoli-preview/goldman-sachs-vota-per-il-pd-1790011

http://blog-micromega.blogautore.espresso.repubblica.it/2012/09/23/matteo-pucciarelli-alle-elezioni-vota-goldman-sachs-garantisce-il-pd-anzi-no-viceversa/

http://www.repubblica.it/economia/2015/08/10/news/grecia_germania-120745167/

** http://www.corriere.it/cultura/11_maggio_04/segreti-italia-moro-breda_96f8b09c-7611-11e0-b432-72ecee218af7.shtml

*** citazione dal Time, n.21 del 24.11.1961, “Der Alte Today”, nella traduzione di Gehlen riferito ad Adenauer di uno scritto dell’Aachener Nachlass in cui la traudzione in inglese diceva “…its people, tha “carnivorous sheeps” who could be led to every form of political prolifligacy…

**** La Merkel come agente doppio, Maurizio Blondet, 15/01/2007

*****http://www.rischiocalcolato.it/2014/12/euroservi-verso-gli-usa-e-di-nascosto-mosca-fondamentale-di-maurizio-blondet.html

1 Comment

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog