Bilancia dei Pagamenti posted by

A Dicembre 2013 forte espansione dell’export e dell’attivo commerciale verso la UE

A dicembre 2013, rispetto al mese precedente, si registra un aumento consistente sia dell’export (+5,1%) sia dell’import (+3,6%). Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, a dicembre 2013 si rileva un incremento sia per l’export (+4,9%) sia, in misura più contenuta, per l’import (+0,6%).

L’aumento congiunturale di entrambi i flussi è trainato dal notevole incremento delle vendite (+7,1%) e degli acquisti (+6,8%) con l’area extra Ue. Si segnala anche la forte crescita congiunturale delle vendite verso l’area Ue (+3,5%).

L’ISTAT comunica che rispetto al trimestre precedente, nell’ultimo trimestre dell’anno si registra una dinamica positiva per l’export (+0,9%), più accentuata verso l’area Ue (+1,2%). Gli acquisti sui mercati internazionali risultano invece in flessione (-1,7%).

A dicembre 2013, il saldo commerciale è pari a +3,6 miliardi, in ampliamento rispetto a dicembre 2012 (+2,3 miliardi). Al netto dell’energia, l’attivo è di 7,9 miliardi. Nel corso dell’anno, l’avanzo commerciale raggiunge i 30,4 miliardi e, al netto dei prodotti energetici, è pari a quasi 85 miliardi.

Il dato della bilancia commerciale di Dicembre ha tendenze divergenti rispetto a quello della bilancia dei Pagamenti: A Dicembre 2013, per la prima volta da 30 mesi, peggiora la Bilancia dei Pagamenti (brutto segnale!)

Il profilo destagionalizzato dell’export, dopo 18 mesi di stabilita’, torna crescente, mentre il profilo dell’Import, calante da 30 mesi, si stabilizza. L’attivo tende ad allargarsi, in linea con le tendenze degli ultimi 30 mesi.

 

gpg01 - Copy (92)

 

L’attivo Manifatturiero nel 2013 a quota 98 miliardi.

Rispetto al 2012, i risultati complessivi dell’anno 2013 registrano una marcata flessione delle importazioni (-5,5%) e un andamento stazionario per le esportazioni (-0,1%). La dinamica dell’export risulta positiva verso i paesi extra Ue (+1,3%) e in flessione verso i paesi Ue (-1,2%). I volumi scambiati con l’estero sono in flessione sia per le vendite (-1,2%) sia per gli acquisti (-3,7%).

Fortissimo miglioramento dell’attivo commerciale con la UE, il Nord Africa ed il Medio Oriente, peggiora ii saldo verso i BRICS e la Svizzera

A dicembre l’aumento tendenziale dell’export è particolarmente accentuato verso Romania (+20,3%), Paesi Bassi (+19,4%) e Regno Unito (+17,7%). Si segnala la forte crescita delle vendite di autoveicoli (+25,5%). Le vendite di macchinari e apparecchi verso Stati Uniti, Germania e Polonia contribuiscono per quasi un punto percentuale alla crescita dell’export.

Le importazioni da paesi MERCOSUR (+35,2%), Stati Uniti (+24,2%) e Russia (+22,2%) e gli acquisti di mezzi di trasporto, autoveicoli esclusi, (+19,2%) e di articoli in pelle (+16,2%) sono in forte aumento.

gpg01 - Copy (93)

 

By GPG Imperatrice

Mail: gpg.sp@email.it

Facebook di GPG Imperatrice

Clicca Mi Piace e metti l’aggiornamento automatico sulla Pagina Facebook di Scenarieconomici.it

Segui Scenarieconomici.it su Twitter

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog