attualita' posted by

L’EU fa gli interessi della Germania sulla pelle dei cittadini EU: dopo l’acquisizione di Monsanto da parte di Bayer l’EU proroga l’uso del cancerogeno glifosato fino al 2022!

DOPO l’acquisione tedesca di Monsanto, occhio alle date

Si sappia che il glifosato prodotto dalla Monsanto (azienda acquisita da Bayer a fine 2016) è stato riconosciuto nel 2015 come “potenzialmente cancerogeno” dallo IATRC ossia l’agenzia internazionale per la ricerca sul cancro scatenando reazioni a catena sui mercati e nelle cancellerie per i danni potenziali e reali alle varie cittadinanze. Di più, il Tribunale Internazionale dell’Aia ha aperto un vero e proprio caso “Monsanto/glifosato” arrivando alla conclusione che detto erbicida sarebbe in contrasto all’esistenza umana sulla terra (…), potendo essere – in presenza di tale reato, che molti paesi stanno pensando di introdurre nel loro ordinamento – responsabile del crimine di “ecocidio”, ossia uccisione del sistema ecologico terrestre*.

Se il ministro Lorenzin avesse davvero a cuore la salute dei cittadini si impegnerebbe per eliminare almeno per l’Italia – visto che per la Germania ormai è business as usual – tale pericolosissimo inquinante dalle nostre diete.

Si, perchè il glifosato è presente precisamente nella dieta italiana, ossia soprattutto nel grano importato, che è quello ad esempio usato per produrre la pasta che tutti o quasi gli italiani mangiano giornalmente.

PRIMA dell’acquisione tedesca di Monsanto, occhio alle date

Alla fine del 2016 la Germania ha approfittato della scoperta della probabile cancerogenicità del gliifosato per comprasi la Monsanto approfittando del crollo dei prezzi causati dall’annuncio ossia della conferma dello IATRC. Ma lo scandalo vero viene dopo. Infatti il Parlamento EU, PRIMA che i tedeschi di Bayer comprassero il produttore di glifosato Monsanto (terzo trimestre 2016), voleva mettere al bando tale pericolosa sostanza. Mentre, DOPO l’acquisto scopriamo che, è notizia di ieri, il Parlamento EU su pressioni tedesche ha spostato la data della messa al bando del glifosato in EU al 2022!

Ora, non venite poi a lamentarvi se un cancro colpirà la vostra famiglia da qui al 2022: potrebbe essere per colpa del glifosato che assumete, di norma senza saperlo! E chi ha voluto che voi continuaste a consumare il glifosato – per ingrassare i profitti delle aziende tedesche che hanno sborsato 66 miliardi per compraselo – è proprio la “santa” EUropa che si piega come sempre agli interessi tedeschi, la stessa EU che la sinistra italiana difende a spada tratta: sono proprio curioso di vedere cosa dice in questo caso il Partito Democratico, ad esempio che ne pensa “il mitico” ex ministro dell’ambiente PD Realacci!

Occhio alle date…

Il risultato di questo enorme scandalo è che ormai l’EU si sta piegando agli interessi economici tedeschi anche se questo comporterà morti per cancro tra i cittadini europei, ossia nel continente che Berlino vorrebbe comandare. Niente di nuovo rispetto al passato, ormai è chiaro. La salute è una cosa importante: in questo caso specifico non si tratta solo di economia ma di salute! Ossia non transigo.

Fa per altro sorridere che la Bayer sia un produttore di farmaci, forse voleva chiudere il cerchio con l’acquisto di Monsanto, prima li ammali e poi li curi…?

Tratto dal fatto quotidiano, vedasi LINK

A questo evidente paradosso sono giunti anche i governanti tedeschi i quali, volendo evitare lo scandalo hanno come al solito fatto sistema, qualcuno di molto importante sembra aver fatto in modo che Bayer vendesse la sezione erbicidi/glifosato guarda caso ad un’altra azienda tedesca, la BASF, per evitare il problema (parlano di antitrust…). L’ironia della sorte è che BASF sia l’erede diretta dell’ignominosa IG Farben, ossia l’azienda che produceva il famoso Zyklon B con cui si sterminavano gli ebrei nei capi di concentramento nazisti… Verrebbe quasi da dire che tutto cambia perchè nulla cambi!

Le immagini proposte fanno da prova per quanto esposto.

Io continuo a sostenere – ogni giorno di più, purtroppo – che non mi sento di appartenere a questa EUropa che fa degli interessi economici asimmetrici la propria bussola, anche andando contro alla salute dei cittadini per proteggere un’importante azienda germanici. Come in tutte le cose importanti.

Da oggi inizierò a boicottare seriamente tutto quello che è tedesco, quanto accaduto ieri al Parlamento EU è totalmente inaccettabile.  E voi?

MD

___________________

*Vedasi le conclusioni del Tribunale dell’Aia, sommario, punto/domanda 6, che riporto integralmente come immagine (conclusioni al LINK)


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog