attualita' posted by

Minute della FED: la Banca Centrale USA è diventata un falchetto!!

WASHINGTON, DC – MAY 19: A gold plated seal outside inside the Eccles Building, the place of the Board of Governors of the Federal Reserve System and of the Federal Open Market Committee, May 19, 2016 in Washington, DC. (Photo by Brooks Kraft/ Getty Images)

Sono state rese pubbliche le minute dell’ultima riunione della FED. Il risultato è che l’atteggiamento della Banca Centrale statunitense è molto più aggressivo di quanto sembrasse e potremmo avere un aumento dei tassi d’interesse prima di quanto si pensasse. Il tutto anche con Omicron, che viene visto come un fattore inflazionistico, quindi… da combattere con un aumento dei tassi. . Vediamo il tutto per parti ed estratti.

“I partecipanti hanno generalmente notato che, date le loro prospettive individuali per l’economia, il mercato del lavoro e l’inflazione, potrebbe essere giustificato aumentare il tasso dei fondi federali prima o a un ritmo più veloce di quanto previsto in precedenza dai partecipanti. Alcuni partecipanti hanno anche notato che potrebbe essere opportuno iniziare a ridurre le dimensioni del bilancio della Federal Reserve relativamente in anticipo dopo aver iniziato ad aumentare il tasso sui fondi federali. Alcuni partecipanti hanno ritenuto che sarebbe probabilmente giustificata una futura posizione politica meno accomodante e che il Comitato dovrebbe esprimere un forte impegno per affrontare le elevate pressioni inflazionistiche”.

I responsabili delle politiche hanno ritenuto che i cambiamenti nel tasso dei fondi federali dovrebbero essere i mezzi principali per adeguare l’orientamento della politica.

Sull’impatto di Omicron:

In particolare, la possibilità che i casi di COVID-19 possano continuare a crescere vertiginosamente, soprattutto se la variante Omicron si dimostra resistente al vaccino, è stata vista come un’importante fonte di rischio al ribasso per l’attività, mentre la possibilità di problemi di approvvigionamento più gravi e persistenti. è stato visto come un ulteriore rischio al ribasso per l’attività e come un rischio al rialzo per l’inflazione“. Quindi inflazione importata per inefficienza di sistema.

“I membri hanno anche convenuto che, con l’emergere della variante Omicron, era opportuno notare il rischio di nuove varianti del virus nella loro valutazione dei rischi per le prospettive economiche”.

Sulla normalizzazione:

“I partecipanti hanno anche giudicato la Federal Reserve in una posizione migliore per la normalizzazione rispetto al passato”.

“I partecipanti hanno ritenuto che il momento appropriato del deflusso del bilancio sarebbe probabilmente più vicino a quello del decollo dei tassi di riferimento rispetto alla precedente esperienza del Comitato”.

Sull’inflazione:

Nei loro commenti sulle aspettative di inflazione, alcuni partecipanti hanno discusso del rischio che i recenti elevati livelli di inflazione possano aumentare le aspettative di inflazione a più lungo termine del pubblico a un livello superiore a quello coerente con l’obiettivo di inflazione di lungo periodo del Comitato.

Alcuni partecipanti, tuttavia, hanno notato che le aspettative di inflazione a lungo termine sono rimaste ben ancorate, adducendo letture stabili delle misure di compensazione dell’inflazione basate sul mercato o il livello generalmente basso dei rendimenti obbligazionari a lungo termine.

“I partecipanti hanno notato che i colli di bottiglia della catena di approvvigionamento e la carenza di manodopera hanno continuato a limitare la capacità delle imprese di soddisfare la forte domanda. Hanno giudicato che queste sfide sarebbero probabilmente durate più a lungo e sarebbero state più diffuse di quanto si pensasse in precedenza”. Quindi le aspettative di inflazione saranno un po’ più stabili…

Sui disordini sociali:

“I partecipanti hanno notato la loro continua attenzione alla preoccupazione del pubblico per il considerevole aumento del costo della vita che si è verificato quest’anno e il relativo onere per gli Stati Uniti. famiglie, in particolare quelle che avevano un margine limitato per pagare prezzi più elevati per beni e servizi essenziali”. Anche negli USA si inizia ad avere paura di una soluzione Kazaka…

Sul mercato del lavoro:

Le valutazioni del Comitato sulla massima occupazione, una condizione secondo la maggior parte dei partecipanti, potrebbero essere soddisfatte in tempi relativamente brevi se il recente ritmo di miglioramento del mercato del lavoro continuasse.

Diversi partecipanti hanno osservato di considerare le condizioni del mercato del lavoro come già ampiamente coerenti con la massima occupazione.

Inoltre, una cosa fondamentale da capire dai verbali è che c’era un’ampia varietà di opinioni su quando iniziare a ridurre il bilancio.

“Quasi tutti i partecipanti hanno convenuto che sarebbe probabilmente opportuno avviare il deflusso del bilancio ad un certo punto dopo il primo aumento dell’intervallo obiettivo per il tasso sui fondi federali”.

Sul formato della normalizzazione del bilancio:

“Molti partecipanti hanno ritenuto che il ritmo appropriato del deflusso del bilancio sarebbe stato probabilmente più veloce di quanto non fosse durante il precedente episodio di normalizzazione”.

“A seconda delle dimensioni di eventuali limiti posti al ritmo del ballottaggio, il bilancio potrebbe potenzialmente ridursi più velocemente dell’ultima volta”. Quindi taper veloce e inizio di vendita dei titoli di stato USA nella mani della Banca Centrale.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal