attualita' posted by

#LEBBASI 6: IL DEBITO PUBBLICO.

Oggi parliamo del Debito Pubblico, visto come una sorta di “Male Assoluto”, ma che in realtà, visto dall’altro lato, non sono altro che i risparmi della gente. Il debito pubblico serve anche a compensare con i tassi di interessa l’inflazione: un modo semplice e garantito per i risparmiatori per tutelare dall’inflazione i propri risparmi con un prodotto a basso rischio e facilmente vendibile.

Perchè lo stato, quando aveva la potestà monetaria e poteva emettere moneta, non emetteva moneta? In un mondo FIAT sarebbe possibile. Prima della digitalizzazione i buoni del tesoro erano cartacei, con tanto di stacco cedola cartacea, alla fine lo strumento era, anche fisicamente, simile alla banconota. Se lo stato stampasse solo moneta ad ogni ciclo economico negativo lo stato stamperebbe moneta che si cumulerebbe e costituirebbe i risparmi.

I risparmi sarebbero costituiti solo da cash, da banconote, e queste si svaluterebbero in caso di una inflazione vera, ma normale (diciamo un 5%). Allora lo stato raccoglie la liquidità e la sostituisce con il titolo di stato che permette di tutelare l’inflazione. Il titolo di stato quindi era, o sarebbe, un sistema normale per compensare il sistema economico sulla base dell’inflazione. In questo modo lo stato, di per se, può fare tutto il debito pubblico che vuole perchè questo debito non è altro che il risparmio dei cittadini e, dato che l’interesse è pari al’inflazione , non c’è neppure trasferimento di ricchezza reale.

Può succedere che un paese con sovranità monetaria non ripaghi il proprio debito nella moneta nazionale? No, perchè il debito in valuta propria può sempre essere ripagato in moneta nazionale. quindi il cittadino avrà sempre la garanzia del proprio pagamento. Questo però accade quando si era padroni della propria moneta, quindi nell’epoca pre-euro.

Finchè l’Italia aveva la propria moneta ed il debito era espresso in questa non c’era alcun pericolo per il debito ed il rating era altissimo. Il rating è crollato quando, entrando nell’euro, abbiamo rinunciato ad emettere moneta ed il debito è diventato esattamente come se fosse espresso in una valuta straniera perchè l’euro, per l’Italia è una valuta straniera.

Ringraziamo Inriverente per l’appoggio tecnico.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed