attualita' posted by

Il Palazzo è avvisato: ora i “gilet gialli” sbarcano in Italia di Massimiliano Lenzi.

I gilet gialli arrivano a Roma. Nel giorno in cui il leader dei 5 Stelle Luigi Di Maio posta sul Blog delle Stelle il suo sostegno al movimento francese, scrivendo Gilet gialli, non mollate! Il M5S è pronto a darvi il sostegno di cui avete bisogno. Come voi, anche noi, condanniamo con forza chi ha causato violenze durante le manifestazioni, ma sappiamo bene che il vostro movimento è pacifico. Possiamo mettere a vostra disposizione alcune funzioni del nostro sistema operativo per la democrazia diretta, Rousseau, arriva la notizia: sabato 12 gennaio, a Roma, in via Panisperna, nella sala grande di Palazzo Falletti, alle 15.30, si terrà lincontro dal titolo Solidarietà coi gilet gialli. Interverranno allevento due leader dei gilet francesi, Véronique Rouille e Yvan Yonnet, definiti nella locandina di lancio dellevento protagonisti della sollevazione popolare francesee parteciperanno, sul versante italiano, Mariano Ferro (già leader dei Forconi siciliani), Fabio Frati ed il professore di politica economica Antonio Maria Rinaldi, una delle voci più forti del sovranismo italiano. Sempre ieri, dopo Di Maio, sui gilet gialli ha detto la sua anche Matteo Salvini, leader della Lega e altro vicepremier del Governo Conte: Sostegno ai cittadini perbene – ha spiegato Salvini – che protestano contro un presidente che governa contro il suo popolo ma assoluta, ferma e totale condanna di ogni episodio di violenza che non serve a nessuno”. Il Tempo, sullincontro-gilet gialli di sabato prossimo a Roma, ha sentito il professore Antonio Maria Rinaldi. Sono stato invitato dagli organizzatori perché sono considerato vicino a questa iniziativa dei gilet in Francia. Sono stato tra i primi a sostenere gli argomenti della rivolta francese, anche indossando simbolicamente un gilet in tv, perché da una attenta analisi dei punti programmatici del movimento, risulta evidente una certa sintonia con le istanze portate avanti in Italia dal Governo gialloverde, a cominciare dallabbandono delle politiche rigoriste volute da Bruxelles. Rinaldi sottolinea poi come la protesta dei gilet si stia allargando oltre la Francia, a Belgio, Germania e persino Inghilterra, mentre in Italia non ci sono proteste, perché il Governo gialloverde è già portatore delle proposte dei gilet. A cominciare dal contrasto alle politiche di austerity avallate dai governi precedenti. Rinaldi non nasconde una punta di invidia verso i cugini francesi, perché “hanno dimostrato per lennesima volta che quando si tratta di rivendicare i diritti dei cittadini contro il Potere, si uniscono, mentre noi siamo ancora ai guelfi e ai ghibellini. Non a caso la rivoluzione francese è nata in Francia. E quando gli chiediamo delle violenze, che pure in alcune manifestazioni dei gilet gialli si sono verificate, sottolinea che le violenze sono sempre da condannare. Ma che – conclude – il fenomeno dei gilet è soprattutto una manifestazione di popolo, che protesta perché ridotto allesasperazione da politiche sbagliate. Un fenomeno genuino e per questo mi fa piacere che due leader, come Di Maio e Salvini, abbiano espresso la loro simpatia per i gilet. Il che pone una domanda: che siano in arrivo sinergie tra i gialloverdi e i gilet  in vista delle elezioni europee?

Massimiliano Lenzi, Il Tempo 9.1.19


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog