attualita' posted by

I cinesi scoprono di .. non avere elettricità per caricare le proprie auto elettriche!

 

I veicoli elettrici non possono essere ricaricati in alcune province della Cina a causa del black out ricorrenti necessari per risparmiare elettricità durante un’estate rovente. Per far fronte all’emergenza sono state implementate alcune nuove politiche tariffarie ed aggiunte 350 mila batterie di accumulo, ma non pare sufficiente. Attualmente, la Cina ha quasi 9 milioni di veicoli elettrici, di cui oltre 7 milioni sono veicoli puramente elettrici.

Il clima caldo continua a colpire la Cina e i fiumi in alcune aree si sono prosciugati, con un aumento dell’uso dell’energia per il raffreddamento domestico a fronte di un crollo della produzione idroelettrica. Allo stato attuale, il carico di elettricità di molte province cinesi ha ripetutamente raggiunto nuovi massimi, con ripercussioni anche sulla possibilità di ricarica delle auto elettriche. Venerdì, la State Grid Corporation of China ha sperimentato l’implementazione della tariffazione non di punta per i veicoli elettrici in alcune province con temperature elevate e carico elevato, cioè ha aumentato i prezzi per chi ricarica quando lo fanno gli altri, riducendole per i momenti di stanca, nel tentativo di ridirigere la domanda di elettricità in fasce temporali meno problematiche. Inoltre sono state aggiunte nuove sezioni di accumulatori e concessi sconti per chi prenota in anticipo la ricarica tramite app cellulare. Peccato che, se poi non puoi ricaricare, vieni a perdere l’anticipo che hai pagato.

Qu Xianjun, vicedirettore generale della State Grid Smart Vehicle Networking Technology Company, ha dichiarato ai media che le tre province e città coinvolte nei test sui nuovi sistemi di ricarica circolano quasi 800.000 veicoli elettrici. Si tratta di un carico  extra sulla rete di 2 milioni di kilowatt, quello che consumano circa 300.000 famiglie.

Nonostante il taglio alle attività industriali energivore, come ad  esempio le acciaierie, la ricarica elettrica della auto in queste province rimane ancora problematica, tanto che si è deciso di ridurre la tensione di ricarica per rendere lo stress più sopprtabile alla rete, anche a costo di aumentare i tempi di alcuni minuti.

La conversione alla mobilità elettrica pone delle sfide molto problematiche, soprattutto quando la produzione elettrica non è ai massimi. Evidentemente qualcuno non ha pensato a questo problema…


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal