attualita' posted by

Ex governatore BC: togliere la creazione monetaria alle banche commerciali (N. Forcheri)

 

L’ex governatore della banca di Spagna ha proposto di togliere la creazione monetaria alle banche commerciali per attribuirla alle Banche centrali, allo “Stato” dice, mettendo al sicuro i depositi dei correntisti presso la Banca centrale con i progressi della tecnologia di stoccaggio dati: alle banche commerciali rimarrebbe l’attivo, ma non ci sarebbe il rischio di scaricare sui correntisti il passivo. Ciò è stato reso possibile dai progressi tecnologici di stoccaggio digitale dei dati, senza citare la Blockchain.
L’ex governatore della Banca centrale spagnola ha detto fondamentalmente quanto proposto dagli schemini contabili di KPMG Iceland di settembre del 2016 in cui si propone di spostare i depositi dei correntisti presso la Banca centrale, senza però cambiare il meccanismo di creazione monetaria, che rimarrebbe coincidente con una transazione della BC – controllata dallo Stato, questo sì – o con l’erogazione di credito, in poche parole la creazione monetaria avverrebbe sempre nella stessa fase della transazione dell’ente “creatore” in linea con le competenze sovrane dello Stato: spesa pubblica, opere pubbliche, concessione di agevolazioni fiscali, rimborsi del debito pubblico.

La moneta verrebbe immessa anche con la funzione creditizia, che è la stessa cosa, si tratta pur sempre di una compravendita, solo che a differenza della spesa pubblica, si comprano i titoli del debito del correntista, come nel caso del rimborso del debito pubblico: sarebbe un’occasione, sottolinea KPMG Iceland giustamente, per ridare il suo ruolo di prestatrice di ultima istanza alla BC.

Si tratta di una dichiarazione degna di nota, anche perché si comincia a parlare di moneta “pubblica”, di “Stato” però sempre senza mettere sul tappeto gli estremi del problema della creazione monetaria e cioè che se i depositi continuano a essere creati al passivo, con un credito o un’attività non monetaria nella contropartita delle attività (vedi figure sopra), il problema sarà solamente stato spostato dalle banche commerciali alle banche centrali.
Inoltre dal discorso di Ordonez, si presuppone che le Banche centrali siano pubbliche e o in qualche modo controllate dagli Stati, cosa che sappiamo tutti non vera, soprattutto in Italia dove la BC è spudoratamente sfacciatamente privata.
Pertanto il dibattito è lanciato: trattato di Maastricht e creazione monetaria delle banche commerciali, come fare marcia indietro?
Nforcheri 11/11/2017

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog