attualita' posted by

Cina: facciamo festa come nel 2019. Sparito il distanziamento sociale

I gestori di discoteche e piscine in Cina stanno organizzando feste con ragazzi pressati ed accalcati esattamente come nel 2019, come se niente fosse accaduto, perfino nel Wuhan che ha visto la prima esplosione del virus. Lo conferma perfino il Financial times che mette in luce come da nessun’altra parte del mondo la vita sta tornando normale, anche quella notturna, come nel paese che ha lanciato il virus.

Questo risultato viene raggiunto in modo abbastanza semplice e senza alcuna maschera. La procedura è semplice: chi vuole entrare in bar, locali o piscine deve mostrare lo  smartphone per certificare  che il loro stato di test COVID-19 è negativo. Quindi viene misurata la temperatura e si entra, senza maschere nè precauzioni . Una volta dentro, possono stare tranquilli che le probabilità di essere infettati sono minuscole.

Questi party sono estremamente affollati anche perchè la classe media cinese è in atteggiamento da “Revenge spending” da spesa per vendetta, cioè ha voglia di gettare un po’ di denaro per riprendersi dal lungo periodo di lockdown.

Tutti i negozi sono aperti senza nessuna remora in Cina e molti si aspettano questo forte rimbalzo nei consumi, ma in realtà non c’è certezza che  il “Revenge spending” possa essere significativo perchè comunque l’economia è stata duramente colpita e molti hanno visto una riduzione dei propri redditi. Quello a cui si assiste è un’economia che si sta fortemente occidentalizzando anche nel gap, sempre crescente, fra ricchi e poveri. Una effetto preoccupante del comunismo imprenditoriale.

Per diversi media internazionali la situazione di relativa libertà cinese è il frutto della durezza applicata nel primo lockdown che ora permetterebbe una relativa calma. Purtroppo la scarsa trasparenza sui dati effettivi invita sempre ad una certa prudenza.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed