attualita' posted by

AfD partito troppo giovane. André Poggenburg lascia Alternative e fonda un partito di estrema destra (Di Tanja Rancani)

 

 

 

André Poggenburg uno dei leader della AfD, lascia il partito per fondare Aufbruch Deutscher Patrioten (ADP) – Movimento  dei Patrioti Tedeschi, già il nome ricorda vecchi incubi che pensavamo aver lasciato alle nostre spalle. Inoltre Poggenburg presenta il nuovo partito con un fiordaliso sul rovescio del colletto, considerato da molti u simbolo nazista. Già a novembre 2018, alla camera dei deputati a Berlino un deputato AfD Andreas Wild, ha scatenato un putiferio quando si presentò con il fiordaliso sul colletto ad una commemorazione.

Nel frattempo AfD si prepara alle elezioni europee che, nelle sue migliori speranze, dovrebbe portare ad una ventina di seggi nel parlamento di Bruxelles. Tanti, anche troppi per cui parte una corsa alla scelta dei candidati.

Citando Karin Dohr, la giornalista della ARD, TV nazionale:

”La AfD ha un problema di lusso: Pensa infatti di sfondare con minimo 20 suoi deputati a Bruxelles, finora ne vedevamo solo uno. Quindi biognerà selezionale un numero adeguato di candidati. Questo processo richiede tempo, soprattutto se si considera come procedimento democratico quello che autirizza ogni delegato a prendere la parola e discutere la decisione. Per questo sono stat selezionati numerosi delecati ed il partito si sta avviando al secondo round di selezione.”

Però André Poggenburg non è il primo a lasciare il partito durante questo convulso periodo di definizione di linee guide e principi; per esempio Frauke Petry che si era dimessa a settembre 2017; la carismatica giovane leader originaria di Dresda, che fondò la Blaue Partei – Il partito blu, oppure Bernard Lucke mollò ancora a novembre 2016, fondando il partito Alleanza per il Progresso e il Rinnovamento. Insomma ce chi dice che per restare membro attivo in Alternativa per la Germania bisogna aver esaurito la fantasia per i nomi più impossibili di partito; oppure chi scherza in riguardo a Poggenburg, che ADP sia l’acronimo per concime organico. La satira tedesca oggi su Die Welt se ne fa burla dicendo che si è sciolta AfD perché sono usciti tutti i membri che restavano, fondando dei partiti nuovi.

L’unica cosa veramente certa è che a differenza della nostra Lega, i tedeschi hanno poche idee e molto confuse! L’AfD ha molte cose in comune con la Lega, soprattutto un certo Euro- e Euroscetticismo, ma su altri  fattori  sono completamente diversi, condividendo solo il fattore migranti. Comunque a differenza di AfD la Lega di Salvini appare come un partito ben strutturato e costruito negli anni, non ci sono dubbi sull’ideologia politica o sulla guida del partito, anche gli obiettivi e quindi le promesse all’elettorato son ben definite e facilmente intuibili. Certamente l’inesperienza di AfD e dei loro candidati è palpabile e se ci fosse un appoggio di AfD alla Lega per le europee, sicuramente questo giovane partito ne gioverebbe, anche per eliminare certi estremismi che non vorremmo più vedere nei scenari politici dei nostri tempi. Ovviamente questa è una mia speculazione, comunque la Lega in Europa e specialmente in Germania, viene vista come ultra destra e razzista; lo abbiamo intuito durante la commemorazione dei caduti a Varsavia, quando c’era chi in italiano urlava a squarciagola il suo pensiero antileghista e antinazista, magari proprio disconoscendo l’evoluzione della Lega di Salvini negli ultimi anni e soprattutto negli ultimi mesi di governo. Magari per le europee abbiamo qualcosa da insegnare? Forse non saremmo più noi a dover ricevere letterine? Mah, lasciamoci il dubbio…


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi