euro posted by

Rapporto NOMURA “Euro Exit and Breakup – Legal Risk, Contingency Planning and Uncertainty”

Vi rendiamo partecipi del Rapporto NOMURA Holding “Euro Exit and Breakup – Legal Risk, Contingency Planning and Uncertainty” del Novembre 2012 di Dr Nick Firoozye, Strategic Credit Group.

Il Rapporto e’ molto tecnico e serio, ed analizza: i Rischi, gli aspetti legali ed i possibili piani.

Nomura Holdings, Inc. è una impresa giapponese finanziaria e membro principale del gruppo Nomura. Con i suoi broker, e con le sue sussidiarie di servizi finanziari e bancari, fornisce servizi finanziari di investimento per privati, clienti istituzionali e governmativi con particolare enfasi sugli affari di sicurezza. Nel 2008 la societa’ acquista l’unità di equity ed investimento di Lehman Brothers Holding in Asia e in Europa e mantiene la maggior parte dei suoi impiegati. Nomura pagò 225 milioni di dollari per l’acquisto dell’unità asiatica. Nomura ha uffici in tutti il mondo, con sedi regionali a Hong Kong, Londra, New York e dà lavoro a oltre 27.000 persone.

gpg1 (264) - Copy - Copy - Copy - Copy 

    

PREMESSA: IL RAPPORTO EURO EXIT AND BREAKUP DEL GENNAIO 2012

Gia’ nell’edizione di Gennaio 2012 del rapporto “Currency Risk in the Eurozone”, inviato ai propri clienti, Nomura paventava, seguendo le orme di altri grandi istituti di credito, un elevata probabilita’ di collasso della moneta unica. Quali i punti chiave dell’analisi di Nomura? In primo luogo, un attacco all’inazione dei politici “forti” dell’Ue: «Se non riusciranno a placare le tensioni, che permettono agli spread di mantenersi a livelli insostenibili» come quelli odierni, «il rischio di un collasso continuerà a crescere e diventerà il problema cruciale». Se nulla o poco sarà fatto, il crollo dell’euro sarà un’opzione sempre più realistica. E potrebbe avvenire in due modi: un “break-up” limitato a uno o a pochi piccoli Paesi, come Grecia e Portogallo («alto rischio»). Oppure un vero e proprio «big bang» che causerà la fine della moneta unica in una sequenza mortale. «L’uscita o il default di un grande Paese della zona euro – ipotesi «possibile» – che provocherà una reazione a catena del sistema bancario del cuore dell’Europa e il successivo collasso» dell’intero sistema euro. Se ciò accadesse, il deprezzamento delle nuove monete raggiungerebbe vette drammatiche: dal 60% della nuova dracma al 50% dell’escudo portoghese fino al 25-35% per le divise nazionali reintrodotte in Irlanda, Belgio, Italia e Spagna. Nomura evidenzia altri punti critici: il gradimento popolare all’euro come valuta è in crollo. Inquietante è il soggetto che gli analisti hanno scelto per descrivere lo scenario più tragico, quello del «big bang», causato da un default «in un grande Paese Ue». È una possibilità da «prendere seriamente in esame». E il grande malato è l’Italia. «Convergono gli investitori istituzionali sul fatto che questo sia uno scenario dalle basse probabilità», scrive Nomura. Che tuttavia poi aggiunge che gli spread e i Cds parlano una lingua diversa. E raccontano di un «30-40% di possibilità di un default» italiano nei prossimi 5 anni.

 

 IL RAPPORTO EURO EXIT AND BREAKUP DEL NOVEMBRE 2012

 

GLI ASPETTI LEGALI DI UNA ROTTURA DELL’EURO

 Qui le pagine da 9 a 13 del Rapporto: si evidenziano bene gli aspetti Legali, individuando la legislazione di riferimento dei contratti e Titoli in caso di rottura dell’EURO.

gpg1 (265) - Copy - Copy - Copy - Copy

 

Si Nota che per l’Italia la stragrande maggioranza del Debito Pubblico (circa l’88%) puo’ essere ridenominato in LIRE senza alcun problema. La situazione Italiana in tal senso e’ molto migliore di quella degli altri paesi periferici

 

gpg1 (266) - Copy - Copy - Copy - Copy

 

La Stima dei valori delle nuove valute nazionali dopo il Breakup: il nuovo MARCO Tedesco si rivaluterebbe, mentre tutti gli altri svaluterebbero

 

gpg1 (267) - Copy - Copy - Copy - Copy

 

COSA ACCADREBBE DURANTE LA TRANSIZIONE DALL’EURO ALLE VALUTE NAZIONALI

In sintesi sotto sono evidenziati tutti i “passaggi” ed “Azioni” a riguardo

 

gpg1 (268) - Copy - Copy - Copy - Copy

 

CONCLUSIONI

In un ciclo di circa 60 articoli abbiamo analizzato tutto sull’euro:  cosa avvenuto, gli squilibri, le analisi, abbiamo visto gli aspetti legali della questione, pro e contro sul restare ed uscire, simulato cosa avverrebbe restando ed uscendo. Ora questo rapporto aiuta senza dubbio a chiarire alcuni aspetti, specialmente quelli legali ed i piani ed azioni subito precedenti e successive al breakup dell’euro.

 

 

By GPG Imperatrice

Mail: gpg.sp@email.it

Facebook di GPG Imperatrice

Clicca Mi Piace e metti l’aggiornamento automatico sulla Pagina Facebook di Scenarieconomici.it

Segui Scenarieconomici.it su Twitter

2 Comments

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog