attualita' posted by

UK: IL PANE SI COMPRA IN POUND (di Roberto Alice)

Oggi, dopo qualche mese in cui la nave inglese veleggia da sola, possiamo effettivamente trarre qualche conclusione, o fare una semplice analisi della realtà, se preferite.

Come sappiamo la verità è figlia del tempo, e noi abbiamo aspettato fin quando ella si è rivelata a noi.

 

Mettiamo insieme un po’ di fatti:

  • L’indice Ftse 100, che raggruppa le principali blue chip della Borsa di Londra, ha messo a segno il quindicesimo rialzo consecutivo e il nuovo record storico.
  • Il bilancio da inizio 2017 è positivo di circa il 3%, espresso in Sterline, ma in ribasso dello 0,4% se espresso in Euro, per effetto della contemporanea svalutazione del Pound, ma ovviamente per un Inglese è in rialzo e basta.
  • Il premier Theresa May chiarirà la posizione della Gran Bretagna sulla Brexit, si suppone che continui la strada iniziata mesi fa.
  • Anche il Fmi ha rivisto al rialzo le stime di crescita della Gran Bretagna per il 2017 (Ma và? Ndr)
  • Anche per il prossimo anno si prevedono incrementi del PIL Inglese del 1,4%

 

Ma guardiamo il grafico che ci spiega in modo sinottico cosa è successo:

Dal momento della Brexit il loro listino borsistico / industriale ha rotto il consueto andamento superando i massimi verso l’alto.
Ovviamente è complesso misurare l’impatto della Brexit sull’economia Britannica a cosi poco tempo dalla sua realizzazione, ma si può porre in rilievo che:
La svalutazione della Sterlina fa il paio con rialzo della Borsa inglese e l’economia inglese non sta certamente soffrendo (la nostra si ndr).

La debolezza della Sterlina favorisce alcuni settori come il farmaceutico e l’elettronico che ha iniziato ad assumere per discreti numeri. (molti validi ingegneri, amici miei, sono partiti in questi giorni dall’Italia per un lavoro a Londra ndr)

Dal giorno della Brexit gli Inglesi hanno deciso che si aumenterà il prezzo del loro pane è solamente perché hanno più lavoro e più Sterline in tasca.

Il prezzo del pane a Londra per 4 persone è 1.82£ al giorno, qui a Torino (quando lo compro io) spendo 3€.

Sarà più buono il nostro, può essere, ma certamente è il più caro.

 

E questo chiude il discorso, non è il costo della farina che fa quello del pane, ma della moneta con cui paghi il panettiere.

 

Roberto Alice

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog