Seguici su

Attualità

Record di freddo nella Cina settentrionale con -53 C

Pubblicato

il

Il “Polo Nord” della Cina ha registrato la temperatura più bassa da quando esistono le rregistrazioni dei dati meteorologici.

La città cinese di Mohe è scesa a meno 53 gradi Celsius domenica, secondo quanto riportato dal China Daily, citando i dati dell’ufficio meteorologico locale del Paese.

Le gelide temperature hanno battuto il precedente record di meno 52,3 gradi Celsius. Le temperature sono rimaste sotto i meno 50 gradi Celsius per tre giorni consecutivi. Una nuova ondata di freddo estremo ha colpito l’Heilongjiang, e diverse aree della Greater Khingan Range hanno registrato le temperature più fredde di sempre“.

All’inizio del mese, abbiamo sottolineato che una massa d’aria fredda che vorticava nell’Artico stava infrangendo i record. La città rurale di Zhilinda, nella Siberia settentrionale, ha registrato temperature di meno 62,1 gradi Celsius.

 

Lunedì, il blog meteorologico Severe Weather Europe ha sottolineato che:

Il vortice polare sta iniziando a indebolirsi mentre sta per verificarsi un forte evento di riscaldamento stratosferico. Come indicato dalle previsioni, il Vortice Polare sarà fortemente deformato ma non collasserà completamente. Questi importanti eventi possono avere un impatto significativo sul resto dell’inverno negli Stati Uniti, in Canada e in Europa.

Alcuni meteorologi continuano a twittare modelli meteorologici a lungo termine che suggeriscono che un vortice polare potrebbe portare a un clima più freddo negli Stati Uniti e in Europa alla fine del mese o all’inizio di febbraio. Il che è strano, ma non stranissimo: una volta quel periodo era chiamato “I giorni della merla” e sottolineava il momento più freddo dell’anno. Che il “Surriscaldamento globale” stia portando a estati che sono estati e inverni che sono inverni? Chissà…


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito