attualita' posted by

NASCE SINISTRA ITALIANA, nuova formazione politica. Vedremo che strada prenderà-

SI

Oggi al teatro Quirino di Roma  è stata sancita la nascita di S.I. , Sinistra Italiana, nuova formazione politica a sinistra del PD , che raccoglie SEL, gli ex PD D’Attorre , Galli , Fassina e Mineo, ed i senatori  fuoriusciti dal Movimento 5 Stelle Campanella e Bocchino, attualmente nel gruppo misto come “L’altra Italia con Tsipras”. Non ha aderito, almeno per ora , Pippo  Civati, che si tiene il proprio contenitore Possibile, mentre appare molto vicina la posizione del segretario della FIOM Landini.  Sinistra Italiana riuscirà a creare un gruppo con una trentina di deputati a Montecitorio, e ci sarebbero i numeri anche per il Senato. Il teatro era pieno, anzi molti militanti sono rimasti fuori, con qualche mormorio, come riferisce “Il Fatto Quotidiano”. Al contrario Bersani e la minoranza PD sono rimasti piuttosto freddi di fronte all’iniziativa, magari perchè nella vana speranza di tornare ad essere rilevanti nel vecchio partitone.

Al di la’ degli aspetti folcloristici, interessante è la figura dell’esperto economico scelto: Joseph Stiglitz, premio Nobel, consigliere di Clinton e dei Laburisti britannici, nemico dichiarato dell’austerità alla tedesca e dell’euro a trazione germanica. Una visione molto simile  a quella dell’ex ministro greco Varoufakis ed al gruppo di economisti che si raccoglie attorno al ricercatore francese  Jacques Sapir.  Sono posizioni molto interessanti, che mettono al centro i problemi sociali e del raggiungimento della piena occupazione contro l’attuale visione austera che privilegia gli equilibri di bilancio, l’inflazione ed, alla fine, il rafforzamento delle posizioni delle fasce “Forti” della società. Il problema è che all’interno di queste posizioni vi è una contraddizione: se Varoufakis e Stiglitz cercano di raggiungere “Un’altra Europa” ed un'”Altra BCE”, perseguendo principalmente il cambiamento all’interno del quadro europeo, al contrario la posizione di Sapir è molto più coerente ed organica, essendo il francese disposto ad uscire dalla gabbia della moneta unica se questa non cambia direzione. 

Questa dicotomia economica non potrà non riflettersi nella posizione della nuova formazione politica, e la posizione che prenderà sarà di grandissima importanza per la sua evoluzione futura. Per il momento si prevede che presenterà suoi candidati alla tornata delle amministrative di primavera nelle grandi città.

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog