attualita' posted by

Male la manifattura in Europa. Il mercantilismo uccide il suo stesso mercato.

400_F_9394845_5Ig5EcQl66Ti58edqBBg3MjNiYHF0BLv
Con il principio che tutti devono essere competitivi per conquistare i mercati esteri, distruggendo spesso e volentieri la propria  domanda interna l’Europa ormai da tempo sta andando incontro ad un processo autodistruttivo del suo mercato interno. Sopratutto se vi è un calo della domanda extra europea e la progressiva fine del QE americano e gli ultimi dati sul pil giapponese, non fanno ben sperare per l’eurozona.
Ovvio che in questo quadro la deflazione la fa da padrona, come ammesso ieri da Bankitalia:
italy-factory-orders

I dati usciti in questo mese di novembre, conferma quanto detto:
L’indice composito delle attività manifatturiere (PMI) è in costante calo dall’inizio di quest’anno.
euro-area-composite-pmi
Di conseguenza l’indice manifatturiero sempre da inizio di quest’anno ha seguito un declino inarrestabile, toccando quota 50, spartiacque da una fase di crescita ad una di contrazione dell’economia.
Nello specifico, Italia e Francia al di sotto della soglia 50, confermano la loro contrazione economica. Un risultato, per il nostro Paese che si va ad aggiungere al “glorioso” semestre europeo di presidenza italiana…
euro-area-manufacturing-pmi (1)france-manufacturing-pmi italy-manufacturing-pmi
Stessa situazione per la Germania, ormai immobile, dove il suo indice manifatturiero ha toccato in questo mese quota 50, quindi al confine con la contrazione economica.
germany-manufacturing-pmi
A conferma invece dell’inarrestabile declino italiano, vi è il dato di settembre inerente ai nuovi  ordinativi dell’industria, che segna un negativo di un 1.5% rispetto al mese precedente ed un suo fatturato che segna sempre a settembre un -2.2% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (fonte istat).
italy-factory-orders
Che dire, davanti un Europa in contrazione per la sua ideologia mercantilista-darwiniana alimentata da una moneta che corrode competitività inducendo gli Stati ad un suicidio collettivo, l’unica via d’uscita soprattutto per l’Italia e la Francia è l’uscita dall’euro, come del resto ha mostrato l’economista francese Jacques Sapir in questo suo ultimo articolo.

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog