Bilancia dei Pagamenti posted by

A Maggio si riduce il surplus della Bilancia Commerciale extra-UE

Come si vede chiaramente dal grafico sottostante, la dinamica destagionalizzata dell’Export extra UE, dopo 2-3 mesi con tendenza al ribasso, rimbarza a maggio: il trend di fondo comunque vede un export extra-UE in stasi da 2 anni. La novita’ e’ che si blocca il calo dell’Import, dopo 30 mesi di ribassi, in quanto oltre ad una ripresa dell’Import manifatturiero extra-UE (in atto da mesi grazie all’euro forte), s’e’ attenuato il crollo dell’import energetico (che nei trimestri precedenti era stato vertiginoso). 

 gpg01 (292) - Copy - Copy

 

Da Istat. A maggio 2014, rispetto al mese precedente, entrambi i flussi commerciali presentano un ampio incremento, più marcato per le esportazioni (+5,7%) che per le importazioni (+4,8%).

In flessione a maggio il surplus commerciale extra UE dell’Italia, che si attesta a 2.449 milioni di euro dai 2.934 milioni di maggio 2013. L’avanzo nell’interscambio di prodotti non energetici mostra una lieve flessione tendenziale, passa da +6,6 miliardi di euro a +6,4 miliardi di euro.

La sostenuta crescita congiunturale delle vendite verso i paesi extra Ue, estesa a tutti i raggruppamenti principali di beni, è in larga misura spiegata dall’export di beni strumentali (+9,8%).

La crescita congiunturale dell’import è ascrivibile ai prodotti energetici (+16,3%), al netto dei quali le importazioni diminuiscono dello 0,9%. Gli acquisti di beni di consumo durevoli sono in forte crescita (+11,2%), mentre risultano in calo quelli di prodotti intermedi (-2,0%).

Nell’ultimo trimestre la dinamica congiunturale dell’export verso i paesi extra Ue è negativa (-1,4%) ma risulta stazionaria se considerata al netto dell’energia. La rilevante crescita delle vendite di beni strumentali (+2,6%) e di beni di consumo durevoli (+2,7%) contrasta il calo degli altri raggruppamenti principali di beni.

Nel mese di maggio 2014, i mercati di sbocco più dinamici sono EDA (+12,8%), Cina (+9,0%) e Stati Uniti (+7,7%). Crescono gli acquisiti di beni provenienti da Svizzera (+7,9%), Turchia (+5,8%) e Stati Uniti (+4,0%).

GPG

1 Comment

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog