attualita' posted by

L’Impatto Recovery Fund reale: cediamo la libertà per diventare… più poveri

 

 

Ieri il Presidente del Consiglio Draghi ha presentato il PNRR, il piano di applicazione del famoso recovery Fund. i tono sono stati, ovviamente, enfatici, e non è neanche sua responsabilità: è un anno che tutti i media e la cattiva informazione distorta, soprattutto televisiva, lo presenta come il salvataggio dell’Italia, ma è veramente così?

Prendiamo dati offerti direttamente dal MEF sugli effetti del PNRR. La realtà è ben diversa per quanto riguarda i suoi effetti. Ecco la tabella riassuntiva.

Voglio farvi notare due dati:

  • I consumi, che, per il PNRR si vengono a contrarre dal 2021 al 2023. Dato che i consumi sono l’espressione della ricchezza dei cittadini, sono quello che comprate, mangiate, bevete, viaggiate, gli effetti del PNRR sono restrittivi per almeno tre anni e , comunque, alla fine del periodo la loro espansione sarà, nella migliore delle ipotesi, molto contenuta, solo lo 1,9%.
  • Nella migliore delle ipotesi il PIL crescerà, effetto cumulato del 3,6% in sei anni. Però è l’ipotesi migliore, quella peggiore è un effetto cumulato del 1,8%.

Shakespeare avrebbe detto, se fosse una commedia, “Molto rumore per nulla”, ma, in realtà, è moto peggio. Non solo è nulla, ma è qualcosa che, sicuramente, farà stare meno bene i cittadini italiani per almeno tre anni. Per poi avere un debito che, comunque e senza rinvii, dovrà essere ripagato per i successivi 34 anni, quando il nostro debito pubblico nazionale viene normalmente rinnovato e non ripagato. Tra l’altro la UE si prepara ad essere , fra i blocchi economici mondiali, quello più deflazionistico, e questo verrà ad aumentare il peso del rimborso del Recovery Fund nel tempo

Quindi anche seguendo gli stessi dati ufficiali ci troviamo di fronte ad una situazione tutt’altro che positiva , proprio a causa del recovery Fund. Non sarà facile, nei prossimi anni, spiegare politicamente che tutti stanno peggio perché abbiamo voluto utilizzare quest straordinario strumento che ci rende tutti, oggettivamente, più poveri.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal