attualita' posted by

La politica monetaria restrittiva ci sta conducendo ad un crash finanziaro

 

Ieri la borsa USA ha avuto una giornata molto pesante, che si è estesa parzialmente ai bond. Vediamo l’indic SP 500

 

 

Ed anche il NYSE composite:

Come fa notare Tyler Durden su Zerohedge l’andamento della capitalizzazione delle borse mondiali, sino a poco tempo fa , ha seguito quasi in modo identico quello degli asset emessi dalle banche centrali. L’effetto è chiaramente visibile con il seguente grafico:

Date le politiche di tapering  ed aumento di interessi della FED prima, e quindi della Banca Centrale Europea che ha progressivamente ridotto  il volume degli acquisti, unite ad una moderazione a parte della BoJ, un modesto e controllato calo dei corsi azionari ed obbligazionari era da attendersi: meno liquidità su un mercato prezzi che sono già alti rispetto agli utili (vedi successivo grafico) uguale  riduzione, nella volontà della banche centrali, controllata e moderata dei valori di borsa.

Purtroppo le ciambelle non riescono sempre col buco, e le variabili ambientali ci mettono lo zampino. In questo caso le variabili sono anche più di una: dalle tensioni internazionali, alla guerra commerciale, all’instabilità in Europa, tutte queste situazioni hanno causato una correzione al ribasso molto secca e forse neppure prevista da parte delle banche centrali.

Quale può essere l’evoluzione di questa situazione esplosiva? Tutto dipende dal quali politiche saranno assunte dalle BC. Il mio modesto parere è che vedremo tre linee di comportamento diverso:

  • Banche centrali proattive (Cina, Giappone, paesi emergenti) che interverranno a sostegno dei propri valori finanziari , come giù fatto in passato
  • Banche centrali “Ritardatarie”, come la FED che, se vedesse una situazione drammatica, coi suoi tempi  con sollecitazione di Trump, interverrebbero ammorbidendo o invertendo la stretta monetaria;
  • Banche centrali “Titanic” che proseguirebbero sulla loro strada, perchè mosse da motivi propri, indifferenti ai mercati finanziari, anche a costo di schiantarsi contro il primo Iceberg di recessione di passaggio.

Ogni politica monetaria dovrebbe essere flessibile: una politica fiscale ha dei tempi di realizzazione lunghi, quella monetaria può esprimere le proprie potenzialità in un tempo assai breve. Speriamo che colgano l’occasione…

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi