attualita' posted by

INCREDIBILE! IN BANCA ETRURIA FALSIFICAVANO I TITOLI DI STUDIO DEGLI INVESTITORI PER FARGLI COMPRARE LE OBBLIGAZIONI A RISCHIO!

Banca-Etruria-1030x615

La vicenda di Banca Etruria non smette di stupire. Dopo la notizia dei titoli subordinati venduti alle vecchiette anche dopo che era stato certificato il dissesto ed a ridosso del decreto salva banche, ora arriva un’altra notizia clamorosa, che peggiora ancor più la posizione dei funzionari dell’Istituto: nei Mifid compilati per i clienti venivano falsificati anche i loro titoli di studio!

La ragione è semplice: per poter vendere loro obbligazioni subordinate e quindi rischiose la banca doveva far vedere che i clienti erano sufficientemente istruiti da poter comprendere il grado di rischio ed avere una competenza adeguata. Se infatti nel profilo di rischio fosse stato messo falsamente che l’investitore era abbastanza esperto di mercati e prodotti finanziari, ma fosse risultato in possesso di un titolo scolastico di quinta elementare, evidentemente sarebbe saltata all’occhio l’incongruenza e quindi la falsificazione del Mifid.

i funzionari della Banca hanno così pensato bene di “elevare” il livello scolastico della clientela con risultati anche grotteschi: secondo Federconsumatori che ha raccolto le segnalazioni, la signora Pina F. di quasi novant’anni che non è andata nel suo curriculum di studi oltre la terza elementare si è ritrovata a possedere un “diploma superiore” che le ha permesso di investire ben 40.000 euro in subordinate; Francesco S., che non ha mai messo piede in un’università, si è ritrovato magicamente in possesso di una laurea, utile per renderlo idoneo ad investimenti speculativi; Giancarlo C. fa l’operaio edile, ma probabilmente per diletto, poiché, per la banca, ha un diploma di scuola superiore che gli ha consentito di investire 20.000 euro in obbligazioni ad alto rischio.

Naturalmente queste falsificazioni sono reati veri e propri e comportano anche la totale nullità dell’investimento effettuato ed il diritto alla restituzione di quanto versato (e perso). Bisognerà vedere come si comporterà la Nuova Banca Etruria con questi clienti dell’ormai scomparso istituto aretino.

1 Comment

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog