attualita' posted by

Il Piano di investimenti di Biden? Fatto così farà calare il PIL. Analisi della Wharton

 

Mentre Biden dipinge il suo piano d’investimenti (American Job Plan, AJP, un’analisi condotta dal Penn Wharton Budget Model ha rilevato che le disposizioni sulle tasse aziendali proposte – che continuano oltre la finestra di bilancio – diminuiranno PIL dello 0,8% nel 2050, rispetto alla normativa vigente. La Wharton è una delle più prestigiose facoltà di economia USA.  Ecco perché:

  • le disposizioni di spesa dell’AJP, in assenza di aumenti fiscali, aumenterebbero il debito pubblico del 4,72% e ridurrebbero il PIL dello 0,33% nel 2050, poiché l’esclusione degli investimenti a causa dei maggiori disavanzi pubblici supererebbe gli aumenti di produttività dei nuovi investimenti pubblici.
  • le disposizioni fiscali proposte nell’AJP, in assenza di nuove spese, diminuirebbero il debito pubblico dell’11,16% nel 2050. Nonostante la riduzione del debito pubblico, le disposizioni fiscali dell’AJP scoraggiano gli investimenti delle imprese e quindi riducono il PIL dello 0,49% nel 2050.

Considerato insieme, il modello rileva che le disposizioni fiscali e di spesa dell’AJP aumenterebbero il debito pubblico dell’1,7% entro il 2031 ma ridurrebbero il debito pubblico del 6,4% entro il 2050. Ancora più importante, il piano Biden finisce per diminuire il PIL dello 0,8% nel 2050. In in altre parole, non solo non vi è alcun vantaggio dal piano BIden, ma in realtà ridurrà la crescita nei prossimi quattro decenni.

Perchè questo fenomeno? La teoria Keynesiana non funziona più?. In realtà è un problema di disegno del piano Biden.

Suòl lato delle spese avremmo i seguenti  effetti;

  • forti contributi alle famiglie ridurrebbero l’offerta di lavoro;
  • le spese in Medicare vanno soprattutto a vantaggio di anziani con una spesa aggiuntiva limitata;
  • nell’ambiente statunitense gli investimenti pubblici annunciati spiazzerebbero quelli privati.

Gli effetti sono i seguenti:

Dal punto di vista delle entrate invece la questione si fa più spessa, anche perché i programmi relativi alle tasse, con l’aumento delle imposte per le società ed i tagli dei sussidi alle fonti fossili, viene ad essere un programma potenzialmente permanente, che verrà a drenare risorse all’economi da qui al 2050.

Mentre gli investimenti ed i programmi di aiuti hanno una pianificazione a medio termine gli aumenti di tasse sono permanenti, o almeno studiati per essere tali. Quindi da qui al 2050 gli effetti saranno addirittura di una riduzione del debito del 6,4% e quindi gli effetti complessivi saranno restrittivi:

Addirittura è prevista una riduzione della paga oraria. Insomma non è detto che, se non compensato da programmi futuri, lo AJP sia socialmente ed economicamente favorevole per l’economi USA:

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal