crisi posted by

Germania. Schianto commercio estero a gennaio 2015

economist-5-28-10-Germany-euro-crisis

A sorpresa, ma tanto sorprendente non lo è, il saldo delle partite correnti (differenza export-import beni e servizi) tedesco crolla a gennaio 2015 a 16.8  MLD da 25,6 rispetto al mese precedente. L’export da dicembre 2014 a gennaio 2015 registra una flessione di un -2.1% che va a segnare un calo anche del saldo commerciale.

germany-current-account (1)germany-balance-of-trade

Come già detto prima, sorpresa non lo è , per il fatto che se la Germania deprime, con il suo voler dettare “riforme”, il resto d’Europa, questa andrà a distruggere la domanda estera, ovvero il suo mercato di sbocco, soprattutto per un Paese che dell’export ne ha fatto il suo vangelo economico, sotto l’aurea del mercantilismo tedesco, distruggendo anch’essa la sua domanda interna. Inoltre questi dati sull’andamento del commercio estero tedesco sono alquanto gravi, dal momento che il Paese già gode di un vantaggio ingiusto, per il fatto che grazie all’euro, commerciando in Paesi che condividono la stessa moneta, questa ha potuto bloccare la sua rivalutazione monetaria, se avesse mantenuto il marco tedesco.
Se la Germania esporta di meno, questo potrebbe anche non interessare gli altri Paesi dell’eurozona, purtroppo però, il calo dell’export tedesco spingerà gli altri Paesi dell’eurozona ad essere più competitivi per conquistare la domanda estera (tedesca in questo caso e non solo) ed in assenza di una moneta flessibile come riallineamento nel mercato europeo, questa ricerca disperata di competitività si tradurrà in maggiore flessibilità del lavoro, ovvero licenziamenti facili e salari più leggeri.
Il Jobs Act con l’abolizione dell’art 18 servirà proprio a riconquistare la domanda tedesca a costo di ulteriori lacrime e sangue e di un aumento della deflazione in Europa, tale che il QE di Draghi a mio avviso a poco servirà.
euro-area-inflation-cpi (6)
In sostanza, esportando di meno la Germania esporta più deflazione in Europa…
Buona fortuna…

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog