Seguici su

Attualità

Germania: il ministro della difesa Lambrecht sta per dimettersi. Ennesimo fallimento nella gestione dell’esercito

Pubblicato

il

Siamo al terzo fallimento successivo. Voci autorevoli affermano che il ministro della Difesa tedesco Christine Lambrecht (SPD) abbia intenzione di dimettersi. Lo riferiscono ” Bild ” e ” Süddeutsche Zeitung “, ciascuno citando fonti vicine al ministro. L’iniziativa di rinunciare all’incarico è venuta proprio dalla stessa esponente della Spd, ha anticipato la “Bild” dall’edizione di sabato. La data esatta del loro ritiro previsto non è stata ancora determinata.

Un portavoce del Dipartimento della Difesa ha descritto le informazioni del giornale come “voci, che non commentiamo”. Un portavoce del governo ha detto su richiesta: “Non commentiamo su questo.” Le notizie affermano che il motivo delle dimissioni previste era la consapevolezza di Lambrecht che il Ministero della Difesa aveva bisogno di un nuovo inizio e che l’attuale dtitolare ha completamente fallito i propri obiettivi. Il successore è già in discussione nei circoli governativi e SPD. La commissaria parlamentare per le forze armate, Eva Högl (SPD), avrebbe buone possibilità, per cui avremmo il quarto ministro della difesa donna, come se questo importantissimo ministero non potesse andare ad un uomo e, magari, ad un ex militare che conosca gli enormi problemi delle forze armate tedesche. La Labrecht è stata circadata da scandali, prima per l’utilizzo personale degli elicotteri delle forze armate, quindi per commenti inopportuni a capodanno, qaundo sui social si è rallegrata per i fuochi d’artificio a Berlino che , in realtà, venivano sparati da rivoltosi contro le forze dell’ordine.

Una possibile sostituzione del ministero è di competenza dell’SPD, ha affermato il vice dell’FDP Wolfgang Kubicki ai giornali del gruppo mediatico Funke. Tuttavia, ha sottolineato: “Sarebbe bene questa volta se questo ministero immensamente importante fosse guidato da qualcuno che avesse le necessarie conoscenze di base”. citato come possibile successore. “Le dimissioni sarebbero in ritardo”, ha detto il vicepresidente della CDU/CSU nel Bundestag, Johann Wadephul, alla rete editoriale Germania (RND). “Perché la signora Lambrecht ovviamente non ha mai avuto il giusto rapporto con questo ufficio”, ha detto il politico della CDU. “E alla fine non aveva il senso della forza.”

intanto l’esercito tedesco è di fronte a una crisi epocale di forniture, perché le scorte di munizioni sono praticamente esaurite dopo gli invii in Ucraina e i nuovi mezzi blindati Puma si stanno rivelando dei discreti bidoni.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito