Euro crisis posted by

La Big Picture: perchè le rivelazioni del mondo anglosassone sul golpe contro Berlusconi e l’Italia da parte dell’Europa tedesca emergono tutte ora?

Chiunque dotato di cervello, anche se non intellettualmente corretto – ed intelligente – deve riconoscere che c’è stato un complotto contro l’Italia nel 2011, intendo anche e soprattutto a danno degli italiani…. Di più, bisogna obtorto collo ammettere una certa stranezza nello stato attuale delle cose:

perchè il mondo anglosassone si sta rivoltando con tale veemenza contro la Germania dopo averla supportata in tutto e per tutto negli ultimi 5 anni, evidenziando ora sue innegabili colpe in relazione a come è stata gestita l’Europa e come sono stati trattati dei fedeli e storici alleati degli Stati Uniti (quali l’Italia) durante la crisi dell’euro?

merkel-blogtaormina

Chi legge i miei post sa che è questione di tempo prima di tornare a Canossa, presto o tardi ci si dovrà arrivare: la Germania ha una sua agenda, del resto del mondo non le è mai importato molto, l’importante sono i propri interessi prima di tutto economici (la sua industria andrà tranquillamente al forum economico di San Pietroburgo mentre le aziende USA se ne staranno a casa, dietro indicazioni governative…).

Ora, gli USA, giusto o sbagliato che sia, sono impegnati in Ucraina, che è solo terreno di sfida contro il nemico che gli amici d’oltreoceano sempre necessitano per la loro stessa sopravvivenza (e qui bisognerebbe scrivere un libro sulle ragioni di tale attaggiamento). Tant’è, non sono cose che mi riguardino: sono stato fedelissimo agli USA fino alla presidenza Obama, per ritrarmi una volta visto il comportamento della corrente amministrazione con i propri alleati storici durante la crisi dell’Euro. Mi piace poter affermare che non è una colpa essere stati fedeli all’amministrazione americana, qualcuno oltreoceano dovrebbe capire che essere stati a fianco degli USA nell’era Bush vuol sempre dire essere stati vicini all’America…

D’altro canto la Russia ha chiaramente ragione nelle sue pretese in Ucraina, il capolavoro dell’Amministrazione USA durante la guerra in Iraq in cui si si allinearono amici e nemici alla causa è un pallido ricordo al cospetto della gestione fallimentare della corrente amministrazione nella conduzione degli interventi ideologici esteri durante le primavere arabe, la guerra tentata in Siria, il dietro front con l’Iran, il quasi abbandono di Israele nello scenario medio orientale e la gestione degli (quasi ex) alleati durante la crisi dell’euro, Italia in primis. Ed ora nell’est Europa.

Dunque, tutto quanto vediamo oggi sui giornali è figlio di messaggi che il mondo anglossassone, UK in testa (che hanno tutto da perdere da una leadership europea troppo accentrata nella Germania), sta mandando alla Germania con l’obiettivo di sollecitare a tenere la linea, della serie “da sola andrà poco avanti…”. Ed il messaggio viene mandato in riferimento ad uno degli uomini più intelligenti del globo terracqueo, quel Vladimir Putin che sta giocando con Obama come fa il gatto col topo….

A me dicevan che quando si è in difficità bisogna avere amici VERI e non nemici , forse la corrente amministrazione USA avrebbe qualcosa da imparare in questo. Or bene, che succederà nei prossimi mesi? Se la Germania, come penso, continuerà con la propria agenda filo russa, per interessi squisitamente economici, gli USA stringeranno la morsa. E paesi come l’Italia torneranno importanti sebbene con il rischio di vedere molta confusione e fin anche fatti molto spiacevoli (il vaso coccio in mezzo a vasi de fero…): alla fine la ricchezza della Germania è effimera: fino al 2009 la sua ricchezza era in decadenza, stritolata dalla crisi sub prime, con banche quasi fallite , e solo la gestione dell’euro a proprio favore l’ha salvata. Per questo dovrebbe ringraziare paesi come l’Italia, come dimostrato in interventi passati la manovra salva Italia doveva chiamarsi salva Euro, Salva Europa e salva interessi tedeschi. Ed invece no, la Germania si sa non brilla mai per riconoscenza, tutto le è dovuto. Bene, lasciamola fare.

Come detto, ci rivedremeo a Canossa, in Italia, guarda caso dove storicamente anche gli imperatori teutonici dovettero tornare in ginocchio. Sarà interessante. Per intanto un grande in bocca al lupo al simpatico Renzi, senza il supoorto USA lo voglio proprio vedere….

Buona Domenica

 

Mitt Dolcino

1 Comment

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog