Seguici su

Attualità

 Assicurazione auto ibride: agevolazioni e premio assicurativo

Pubblicato

il

Woman charging electro car by her house

 

I consumatori sono sempre più attenti all’ambiente e l’impegno per poter inquinare meno è agli occhi di tutti; c’è chi però non può permettersi di acquistare solamente una e-bike o un monopattino e per spostamenti lunghi quotidiani (ad esempio il pendolarismo di lavoro) è necessario scegliere una vettura. Le auto ibride o elettriche sembrano essere tra le più richieste e grazie agli incentivi dell’Ecobonus acquistarla oggi è decisamente più conveniente; ma non parliamo solo di un risparmio al momento dell’acquisto ma anche sulla polizza auto. Le assicurazioni delle auto ibride hanno agevolazioni fiscali importanti e un premio assicurativo più vantaggioso rispetto ai costi tradizionali di un’assicurazione legata ad un’auto a benzina o diesel.

Quanto costa l’assicurazione di auto ibride ed elettriche?

L’assicurazione auto per le auto elettriche ed ibride dipende da diversi fattori: la classe di appartenenza, gli anni di patente, la tipologia di mezzo, se l’auto è nuova o usata. Questi sono solo alcuni esempi; possiamo però assicurarvi che il premio assicurativo delle auto elettriche ed ibride è decisamente più basso rispetto a quelle a benzina o diesel. Questo significa che le rate annuali di assicurazione sono più accessibili e non solo: su Verti Assicurazioni potete trovare l’assicurazione auto elettrica che costa meno così da attivare un contratto ancora più vantaggioso.

Confrontando l’assicurazione tradizionale di un mezzo a benzina con quella di una macchina ibrida possiamo notare un risparmio fino al 15% circa a seconda della tipologia di polizza firmata. Il prezzo più vantaggioso dell’assicurazione è dato non solo dal minore tasso di inquinamento e dai vantaggi fiscali ma anche dalla tipologia di guidatore. Una statistica ha dimostrato che i modelli elettrici e ibridi immatricolati negli ultimi anni sono stati scelti da persone tra i 40 e i 60 anni, parliamo quindi di persone più esperte ed attente alla guida che hanno classi di appartenenza più vantaggiose.

Comprare un’auto elettrica o ibrida è davvero conveniente?

Di questi tempi c’è una domanda che gira nella testa dei consumatori ed è: comprare un’auto elettrica o un modello ibrido è davvero conveniente? Possiamo dirvi con certezza che ci sono alcuni vantaggi. In primis il pieno ha costi ridotti e più accessibili, è possibile utilizzare i mezzi anche nelle zone a traffico limitato senza alcuno stop e grazie all’ecobonus è anche possibile acquistare l’auto a prezzi più accessibili. Oltre a ciò si tratta di modelli sicuramente con minore impatto sull’ambiente, riducendo ad un terzo le emissioni di CO2 rispetto alle auto a benzina o diesel.

Quali differenze ci sono tra modelli ibridi ed elettrici

Una seconda domanda che gli utenti si fanno è quali siano le differenze tra le auto elettriche e quelle ibride. Confrontando questi due modelli possiamo identificare che l’auto elettrica presenta un motore elettrico e quindi ha necessità di essere caricata per funzionare; l’auto ibrida prevede invece anche un motore tradizionale in aggiunta e quindi è possibile combinare i due funzionamenti.

Auto ibride: quali modelli scegliere?

Attualmente in commercio c’è ancora un numero limitato di auto ibride tra cui scegliere ma possiamo già valutarne alcune particolarmente performanti. È il caso della Ford Puma, con prezzi a partire da poco più di 24.000 euro, e inserito a tutti gli effetti nella gamma di crossover con motore mild-hybrid.

Più compatta la city car Toyota Yaris che parte da 20.000 euro e ha una tecnologia decisamente performante. Altrettanto popolare per il suo design è la Peugeot 508, un modello con motore ibrido plug-in a partire da 47.000 euro. Come potete capire, i prezzi di acquisto delle auto ibride sono leggermente superiori alle auto a benzina ma con il caro benzina e diesel, forse valutare un’alternativa acquistando con un finanziamento a rate e usufruendo delle agevolazioni fiscali può essere una buona idea.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito