attualita' posted by

Zuckerberg si è comprato le elezioni presidenziali USA con 400 milioni di dollari

Due organizzazioni no profit finanziate da Mark Zuckerberg e dai suoi alleati hanno speso 419,5 milioni di dollari per aumentare l’affluenza alle elezioni presidenziali del 2020 e “probabilmente” hanno assicurato la vittoria a Joe Biden, secondo uno studio sul voto nazionale.
Le ONG chiamate Center for Technology and Civic Life (CTCL) e The Center for Election Innovation and Research (CEIR) affermano che stanno lavorando per rendere la democrazia più forte, più sicura e meglio coinvolgere la partecipazione civica nei sondaggi.

Una nuova analisi delle elezioni del 2020 sostiene che le organizzazioni non profit sono state solo dei veicoli di parte  per pompare denaro privato nel sistema elettorale, un fenomeno precedentemente sconosciuto nella politica del paese. Il loro impatto potrebbe aver ribaltato le elezioni per Joe Biden e potenzialmente creato terreno fertile per manipolare i risultati elettorali a favore del Partito Democratico.

“Il massiccio afflusso di fondi ha essenzialmente creato per Biden uno sforzo potente, simile a quello di un portiere, per ottenere il voto che ha avuto luogo all’interno del sistema elettorale, piuttosto che tentare di influenzarlo dall’esterno”, William Doyle, un ricercatore del Caesar Rodney Election Research Institute di Irving, in Texas.

Secondo una panoramica dell’analisi, pubblicata da The Federalist questa settimana, CTCL e CEIR hanno pompato 419,5 milioni di dollari negli uffici elettorali dei vari collegi elettorali. Le sovvenzioni – che sono state finanziate da donatori come il CEO di Facebook Mark Zuckerberg e sua moglie Priscilla Chan – sono paragonabili in volume ai 479,5 milioni di dollari che i fondi federali e statali hanno stanziato per le spese elettorali legate al Covid-19 durante la campagna del 2020.

Una gran parte del denaro è andata a vari programmi che hanno direttamente aumentato l’affluenza alle elezioni, promuovendo il voto per corrispondenza o pagando i lavoratori che partecipano a programmi di sensibilizzazione. I fautori di questi investimenti hanno sostenuto che i milioni di dollari erano necessari per tappare i buchi nei budget elettorali lasciati dalla pandemia e dalla carenza di finanziamenti pubblici da parte del governo federale.

Sebbene entrambe le ONG abbiano insistito sul fatto di agire in modo imparziale, Doyle afferma che l’effetto delle loro azioni è stato esclusivamente  a favore del candidato democratico.

“Delle 26 sovvenzioni che CTCL ha fornito a città e contee in Arizona, Georgia, Michigan, North Carolina, Pennsylvania, Texas e Virginia pari o superiori a $ 1 milione, 25 sono andate ad aree vinte da Biden nel 2020”, ha scritto. “L’unica contea in questa lista vinta da Donald Trump (Brown County, Wisconsin) ha ricevuto circa 1,1 milioni di dollari, meno dell’1,3% degli 85,5 milioni di dollari che CTCL ha fornito a questi primi 26 destinatari”.

Il team sta ancora elaborando i numeri per tutti gli stati del campo di battaglia, ma la loro analisi preliminare del Texas ha mostrato che la spesa pro capite delle organizzazioni non profit nello stato è andata in gran parte alle contee che sostengono Biden.

A questo punto si può ben dire che le elzioni USA hano avuto un solo vincitore, Mark Zuckerberg, e due sconfitti, la Democrazia e gli Stati Uniti.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal