attualita' posted by

TEST RAPIDI PER TUTTI: cambia l’approccio al COVID-19 nel Regno Unito

Il governo inglese annuncia un cambio epocale nella propria strategia per affrontare il Covid-19: dalla prossima settimana milioni di test rapidi, 90 minuti per il loro completamento, saranno messi a disposizione del pubblico, in modo da iniziare a poter valutare non solo gli ammalati, ma anche in massa tutti i sani. Si tratta di due diversi Kits sviluppati dal Sistema Sanitario Nazionale inglese (NHS).

Il desiderio è di metterlo a disposizione di aeroporti, stazioni, luoghi di lavoro, anche se i primi loti saranno riservati ad ospedali e case di riposo. Il ministro della salute Matt Hancock questa mossa come “Salvavita” e la maggiore novità è legata all’obiettivo del test stesso. Mentre prima i test erano essenzialmente legati ad eventuali sintomi, ora invece verranno fatti a chiunque ne faccia richiesta, anche agli asintomatici, nella speranza di riuscire a fermare la diffusione del virus nel prossimo inverno visto come ha colpito duramente nel Regno Unito.

Una particolarità dei test è che hanno una doppia funzione: sono in grado di registrare sia la presenza del Covid-19 sia dell’influenza normale, per cui sono utili anche per tracciare la diffusione del normale morbo influenzale e quindi di intervenire in modo tempestivo. La scelata è simile a quella che fece a suo tempo la Regione Veneto con i test di massa, anche se il regno unito vuole agire su dimensioni più ampie.

L’annuncio arriva proprio al momento giusto , visto che a Manchester c’è stato quello che + stato definito come un “Incidente maggiore” con il consiglio di sicurezza dell’area che ha deciso di reintrodurre misure mirate di contenimento e di lockdown, a fronte di una ventina di nuovi focolai. Si spera che i test rapidi possano limitare o impedire questi incidenti.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed