attualita' posted by

“Se fai il cattivo non ti do la borsa di Gucci”. Le minacce ridicole della UE alla Cina

 

Si è tenuto il vertice Unione Europea, rappresentata da Von Der Leyen e Charles Michel, e la Cina , rappresentata da Xi Jinping. Un vertice senza dichiarazione comune e più che altro improntato alle ridicole minacce della EU verso Pechino. Però utilissimo per capire come coloro che vivono nella “Bolla di Bruxelles”, con la loro insipienza e la loro poca percezione del mondo reale, ci abbiano condotto all’irrilevanza politica ed economica.

Si prepara un nuovo mondo in cui la nuova valuta viene ad essere basata sulle capacità industriali e sulla disponibilità di materie prime. Quali sono invece gli “Strumenti di pressione” che gli occupanti abusivi della capitale belga e, per ora, della UE, vengono a prevedere? GUCCI, e i suoi fratelli del lusso. 

La Von Der Leyen e Michel hanno avvisato, amichevolmente, Xi Jinping di NON aiutare Mosca ad aggirare le sanzioni economiche. Quali strumenti di pressione ha una UE demolita come produttrice di energia e con un settore industriale boccheggiante nei confronti di Pechino? Lo spiega in un bel Thread il giornalista di Politico Stuart Lau. Le menti raffinate di Bruxelles ritengono che il partito comunista cinese, al governo, sia interessato a veder crescere il benessere dei cittadini come in passato. Questo benessere passa attraverso la disponibilità di beni di lusso e di marca, come i vari marchi della moda, status symbol etc. Queste leccornie sono già state tolte ai russi e ora la UE potrebbe toglierle anche alla Cina, se questa non collabora agli sforzi per convincere Mosca a fare la pace in Ucraina.

Quindi la UE minaccia di togliere Yves Saint Laurent o Gucci ai cinesi come punizione per non impegnarsi abbastanza contro la Russia. Per la verità c’è un altro strumento di pressione: rovinare la “Reputazione” cinese. Ora capite il livello di irrealtà, il mondo parallelo, che si vive nella “Bolla di Bruxelles”, quella dove, appunto, è cresciuta la Von Der Leyen: per loro una borsetta firmata è più importante che il gas, la reputazione ha più peso del grano.

Purtroppo nel mondo moderno più che una banca centrale “Rigida e austera” come la BCE, più degli abiti firmati, più dell’Ecologismo d’accatto, del Politically Correct, contano:

  • risorse naturali, che non cerchiamo e sfruttiamo più perché “non fa fine” e non è verde e socialmente accettabile;
  • le risorse industriali, che abbiamo penalizzato per oltre 25 anni;
  • le risorse agricole e alimentari, che abbiamo punito con una serie di politiche francamente demenziali, come il “From Farm to fork”, fatte da una élite che, comunque, ha sempre la pancia piena, o è a dieta vegana perché fa fine e non impegna.

Questa classe politica inetta e inadeguata sa già perfettamente di aver sbagliato con la Russia e di sbagliare ancora adesso, ma, siatene sicuri, non cambierà UNA RIGA del proprio comportamento. Loro non sono toccati dai disagi della gente comune, dalla scelta se scaldarsi o mangiare, dai problemi della disoccupazione, da giovani che non hanno futuro, dall’autodistruzione demografica. Sino a quando questi problemi non li morderanno direttamente rimarranno parte del mondo esterno, e loro potranno baloccarsi con i propri sogni di privilegiati.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal