attualita' posted by

Rivian crolla di oltre il 25%, dopo un test delle auto elettriche

Nell’IPO   Rivian affermava che i pick up realizzati con la partecipazione di  Amazon avrebbero un’autonomia compresa tra 120 miglia e 150 miglia (180 e 225 km)  a seconda delle loro dimensioni. Un dato neppure particolarmente brillante, ma che, almeno sinora, ha permesso una super quotazione del titolo.

Peccato che il responsabile dei prodotti Amazon, che ha preso parte ai test su strada,  abbia  affermato che l’autonomia dell’auto sarebbe molto inferiore rispetto a quanto dichiarato nei documenti, e la prestazione varierebbe molto a seconda del tempo atmosferico e della temperatura. Il pilota, parlando a  The Information, ha affermato che la batteria si scarica  più velocemente del 40% rispetto al normale, se il riscaldamento o l’impianto di condizionamento del truck sono accesi.

Il direttore di Global Fleets and Products di Amazon, Ross Rachey, ha ammesso che l’aria condizionata e il riscaldamento potrebbero scaricare rapidamente gli accumulatori nei veicoli testati. Tuttavia ha aggiunto che i Truck prototipo non avevano l’isolamento termico dei modelli definitivi della Rivian, anche se è difficile capire come un miglior isolamento possa cambiare in modo radicale il consumo degli impianti di climatizzazione dell’auto.

“Quando andremo in produzione, il riscaldamento o il raffreddamento non ridurranno l’autonomia del 40%”, ha affermato Rachey. Del resto Rachey lavora per l’azienda che ha investito nel 20% del capitale di Rivian. Che altro avrebbe potuto dire, se non tentare una giustificazione?

Questo fa sorgere una bella domanda: perché, come nel caso di Nikola, nessuno ha mai fatto una seria valutazione del prodotto prima di acquistarlo sulla carta o come  azioni. Gli americani sono così fessi dallo spendere 60 mila dollari in un’auto senza neppure farci un giretto?

Allo stato attuale non ci sono sospetti di frode da parte dell’azienda, ma sicuramente c’è stata una sopravvalutazione delle reali prestazioni ottenibili dal mezzo. Allo stato attuale, nel freddo o caldo estremo, che sono comuni negli USA, c’è il rischio di comprare un’auto costosa e di lusso con poco più di 100 km di autonomia, cioè quello che offrono prodotti cinesi dal costo di poche migliaia di dollari.

Giovedì scorso la notizia ha avuto un effetto molto sensibile sulla quotazione del titolo.

Beh, che dobbiamo dirvi? Se comprate una macchina fateci un giretto prima. Se comprate delle azioni verificate che i suoi prodotti siano all’altezza delle aspettative.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal