attualita' posted by

QUANDO VI DICONO CHE LA PRODUTTIVITA’ E’ IL PROBLEMA: USA Germania ed Italia

 

Il problema della produttività del lavoro, spesso nominato dai soliti economisti ordoliberisti “”Un tot al chilo” che rompono le balle in TV meriterebbe un’analisi approfondita da veri economisti Industriali che, salvo rari cari (mi sovviene il Pozzi ed il suo team) sono in via di estinzione. La produttività viene a dipendere da una serie di investimenti:

  • la domanda interna ed estera, che influenza il completamento o meno della capacità produttiva;
  • investimenti per il miglioramento dei processi tecnologici, ma anche questi dipendono dalla domanda, esterna ED interna perchè nessuno investe senza domanda.

Fatta questa premessa vediamo la produttività USA, Italiana e Tedesca. Parliamo di produttività del lavoro, anche perchè la produttività Total factor è IMHO un elemento talmente controverso, prono ad errori di valutazioni e concettuali di base da non considerare, a meno di non voler parlare di sesso degli angeli.

Fatta questa debita premessa andiamo ai numeri.

USA

Germania:

I dati prendono come anno base il 2014 a cui si è dato il valore 100.  Se consideriamo questo elemento il problema della produttività del lavoro non è dal lato dell’offerta, ma della domanda… come è piuttosto chiaro se vediamo l’andamento della produzione industriale tedesca nel corrispondente periodo e notiamo come i cali di produttività del lavoro corrispondano a cali della produzione.

Il problema della produttività quindi è anche un problema di domanda. Lavorare solo sul lato offertista , come fa Oscar Giannino, è scientificamente una grandissima cavolata. Senza domanda non c’è produzione e non c’è investimento e la comparazione fra USA Italia e Germania ne è la prova provata.

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi