attualita' posted by

Quando lo stato è un evasore fiscale, e non piccolo: il caso MPS

 

Lo EU Tax Observatory ha pubblicato un interessante report relativo all’evasione fiscale nel sistema bancario europeo, Regno Unito incluso, da cui sono risultati alcuni dati interessanti ed altri prevedibili:

  • le banche in media hanno il 14% del proprio giro d’affari in paradisi fiscali, dove la tasse sono, come potete vedere dal seguente grafico, molto più contenute. Tra l’altro non è che la crisi le abbia convinte a cambiare questo atteggiamento, o abbia modificato i termini del gioco
  • La banca con maggior utile portato a lavarsi in qualche mare caldo, ma fiscalmente  fresco, è HSBC, seguita da Monte Paschi Siena
  • La banca senese appare inoltre essere quella che ha incrementato maggiormente il trasferimento dei propri utili in paradisi fiscali, seguita in questo caso da Banca Intesa

Monte dei Paschi di Siena è al 68% posseduta dallo Stato Italiano, quindi lo Stato Italiano è un evasore fiscale di grosse dimensioni. Appare incredibile che lo Stato vada a fare le pulci al macellaio o al lattaio che non emette lo scontrino, poi ammetta che una banca sistemica di  cui abbia il controllo non solo sfrutti paradisi fiscali per pagare meno tassi, ma addirittura incrementi la propria quota di business svolto attraverso i paradisi fiscali. Che, come vediamo, sono nomi noti fra tutti gli esperti e nazioni con cui non abbiamo, sicuramente, strettissimi rapporti.

Ora per lo stato quasi è una partita di giro: l’utile lo prende direttamente, o quasi, come azionista e non sotto forma di tasse,  anche se una parte di questo utile derivante dai paradisi fiscali, il 32% , va agli altri soci. Nello stesso tempo abbiamo uno stato che utilizza una propria banca per dare un pessimo esempio ai propri concittadini. Nello stesso tempo il governo più europeista dell’Universo utilizzi una banca controllata per fare quella che è, oggettivamente, una concorrenza sleale agli altri istituti.

Chissà cosa ne pensa il ministro Franco sulla materia…

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal