Seguici su

Attualità

Perché il crollo di FTX ha cambiato l’intero mercato delle criptovalute?

Pubblicato

il

 

L’evento FTX è probabilmente il più significativo di quest’anno per il settore delle criptovalute. Se la caduta di Terra Luna lo scorso maggio era già un fatto significativo per questo mercato, che sta attraversando un anno difficile, il fallimento della terza piattaforma al mondo è qualcosa che sembrava impossibile fino a poco tempo fa.

Ma la realtà è lì. FTX non esiste più, o almeno la società ha dichiarato bancarotta, e anche se il suo recupero avverrà nei prossimi mesi, molti degli investitori i cui fondi sono attualmente inaccessibili su questa piattaforma hanno poche possibilità di recuperarli completamente.

Uno sguardo al caso FTX

Tutto è iniziato all’inizio di novembre con un articolo su Coindesk che ha rivelato parte della contabilità di Alameda Research, suggerendo che la società madre di FTX potrebbe dipendere dal token FTT della piattaforma FTX.

Ciò significa semplicemente che questo fondo di investimento potrebbe crollare a seconda del prezzo del TLT e quindi indirettamente anche FTX, la terza piattaforma di trading più grande al mondo, era esposta al suo stesso token dimostrando la sua potenziale insolvenza.

A seguito di queste informazioni, Binance ha dichiarato che avrebbe venduto i TLTRO che possedeva nei prossimi mesi. Di conseguenza, molti investitori hanno iniziato a ritirare i loro fondi da FTX e nel giro di poche ore FTX ha perso oltre l’80% del suo valore.

Sam Bankman-Fried alias SBF, il CEO e fondatore di FTX ha chiesto aiuto a Binance parlando con Changpeng Zhao alias CZ. Sebbene Binance abbia ventilato la possibilità di acquistare FTX, si è trattato di una speranza di breve durata, poiché poche ore dopo l’annuncio, CZ ha comunicato che Binance si ritirava dall’offerta di acquisizione.

Di conseguenza, l’ITF ha continuato a crollare dai 25 dollari iniziali a meno di 2 dollari. Nel frattempo, i prelievi erano ormai impossibili su FTX e molti investitori non hanno potuto recuperare i loro beni.

Fallimento FTX

Pochi giorni dopo, SBF ha rassegnato le dimissioni e John Ray ha assunto la posizione di CEO di FTX, dichiarando al contempo che FTX aveva presentato istanza di fallimento. Come se non bastasse, la piattaforma di scambio ha subito un potenziale “hack” che le ha fatto perdere milioni di dollari nel fine settimana del 12 novembre.

Tuttavia, è emerso che sono state le autorità di regolamentazione delle Bahamas, dove FTX ha sede legale, a richiedere il trasferimento di tutti i fondi su uno dei conti delle autorità di regolamentazione del Paese per proteggere gli investitori, che su Quantum AI non hanno mai riscontrato di questi problemi.

Di conseguenza, FTX si trova in uno stato di confusione ed è improbabile che si riprenda, dato che ha un buco di oltre 4 miliardi di dollari, poiché SBF ha utilizzato i fondi degli investitori per cercare di compensare le perdite di Alameda Research.

La situazione rimane estremamente complessa perché la bancarotta presentata sotto la giurisdizione statunitense si scontra con le procedure stabilite dalle Bahamas. Si prospetta quindi una vera e propria battaglia legale per stabilire chi debba regolamentare per primo questa piattaforma e il suo stato di fallimento. Alla fine, i grandi perdenti di questa storia sono ancora una volta gli investitori.

Conseguenze per l’industria e il mercato delle criptovalute

La prima ripercussione della caduta di FTX è che l’intero mercato ne sta subendo gli effetti. Sebbene il mercato orso sembrasse in via di attenuazione, un evento del genere ha ovviamente intensificato questo effetto.

Di conseguenza, il Bitcoin (BTC) è sceso temporaneamente sotto i 16.000 dollari prima di stabilizzarsi intorno ai 16.700 dollari. È la prima volta in due anni che il valore del BTC è così basso.

Quindi, quando il Bitcoin scende, ha un effetto simile sull’intero mercato, che rimane dipendente dalla criptovaluta. Di conseguenza, molte criptovalute hanno perso valore, mentre alcuni progetti sembravano destinati a esplodere.

Inoltre, molte piattaforme e progetti di scambio sono in difficoltà a causa della caduta di FTX. Il primo a venire in mente è Gemini, che aveva fondi su FTX, o la blockchain Solana, che dipendeva dall’ecosistema FTX.

In breve, questo evento ha cambiato l’intero mercato e potrebbe richiedere del tempo per riprendersi. Questo evento è senza precedenti, ma potrebbe essere difficile per il mercato sperimentare un forte rally nelle prossime settimane. La situazione dovrà stabilizzarsi prima di poter sperare di uscire dal mercato orso


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito