attualita' posted by

NEL WUHAN HANNO DECISO DI TESTARE TUTTI GLI 11 MILIONI DI ABITANTI. Oltre un milione di test al giorno. La paura della “Seconda ondata”

In Cina il timore di una seconda ondata e si vede da una serie di misure, realmente straordinarie, prese dal governo per impedire un eventuale ritorno dell’epidemia. La città di Wuhan, che è stata il primo epicentro dell’epidemia, ha deciso di testare tutti i propri cittadini in 10 giorni, in una campagna non casualmente chiamata “Dei 10 giorni”. Si tratta di uno sforzo che sembra impossibile da raggiungere, dato che si tratta di controllare tutti gli 11 milioni di abitanti, alcuni dei quali già testati, ma la maggioranza no, per cui si calcola che si dovrebbero fare almeno 750 mila test al giorno. Nonostante questo code si sono formate ai vari punti di controllo:

In passato si erano raggiunti dei picchi pari a 100 mila test quotidiani, ma 750 mila è tutto un altro livello. Naturalmente la propaganda si è fatta veramente pressante per convincere la gente a fare anche diverse ore al giorno di coda per il test, e quindi il Partito ha iniziato a dire che un “Test dell’acido nucleico è la tua responsabilità verso te stesso, la tua famiglia e l’intera società”.

Il timore di una seconda ondata è molto alto, sia per i casi importati, sia per i focolari non ancora chiaramente scoperti.

I timori della “Seconda Ondata” però non si fermano solo alla città di Wuhan. La città di Ji Lin nella provincia dello Shu Lan  ha visto un primo caso il sette maggio, diventati 11 il 9 maggio ed il 10 maggio il governatore ha imposto la chiusura con strettissimi controlli sulla mobilità delle persone.

In realtà il cammino verso l’uscita dal pericolo COVID non è un cammino lineare quanto una sorta di successione di diverse ondate, sempre più piccole, oppure una sorta di spirale che può diventare una seconda ondata:

Quindi bisogna essere consapevoli che non sarà un processo semplice, ma neppure farsi prendere dal panico. Certo, diffondere test di massa aiuterebbe anche in occidente, ma il governo sembra molto timido in materia.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito