attualita' posted by

Manovre congiunte franco-egiziane. Risposta all’attivismo turco a favore di Sarraj

Le marine francesi ed egiziane hanno condotto sabato scorso esercitazioni comuni nel Mediterraneo Orientale utilizzando le fregate Aconit, francese, e Tahya Masr egiziana, che per diversi giorni hanno operato nel tastare la collaborazione fra le due marine amiche nell’effettuare operazione difensive ed offensive sia contro bersagli anfibi, sia in mare, sia nell’aria.

Non è la prima volta che Egitto e Francia collaborano militarmente: lo scorso settembre i  due paesi condussero altre esercitazioni fra i due paesi, ma ora il senso è diverso. L’invadenza turca sia nel Mediterraneo orientale, sia in Libia, vede i due paesi affiancati nel sostegno del generale Haftar contro Sarraj e la Turchia. L’Egitto ha tracciato una linea, che parte da Sirte e si muove verso sud, ed ha votato per l’intervento militare diretto il Libia, primo intervento all’estero dell’esercito del Cairo dal 1991.

Nel frattempo la Turchia sta tenendo le sue esercitazioni, in realtà in modo molto mediato, fra Cipro e la  penisola anatolica nella EEZ greca. La Turchia un mese fa ha minacciato mla fregata francese Courbet che voleva fermare ed ispezionare una nave di Ankara diretta a Misurata e piena di armi e volontari siriani. Un gesto che ha riavvicinato Il Cairo e Parigi. Nel caso di un nuovo intervento diretto Erdogan questa vola se la vedrebbe sulla terra con l’Egitto e per mare con la flotta franco-egiziana.

Nel frattempo la flotta italiana importa migranti ed affonda il bilancio dello stato. Non per colpa dei marinai, ovviamente…


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed