attualita' posted by

Macron disprezza i francesi, ed i francesi disprezzano Macron. Non può che finire molto male (Gilet Gialli atto 9)

 

L’anno nuovo ha significato un ritorno dei Gilet Gialli, con numeri ed organizzazione molto diversi. Il movimento non si è sciolto. si sarà selezionato, si sarà un po’ più istituzionalizzato, ma è lontano dall’essere alla fine. I numeri ufficiali parlano di 84 mila partecipanti in tutta la Francia, ma vista la propensione di Polizia e Media per la sottovalutazione, possiamo tranquillamente parlare di un numero fra i 100 ed i 150 mila. Del resto il ministero degli interni aveva parlato di 32 mila partecipanti la scorsa settimana, e questo qualcosa vorrà dire . Inoltre il movimento si è organizzato con servizio d’ordine, medici d’emergenza  servizio legale. Il popolo organizza la propria rivoluzione.  Incredibile, vero ?

Vediamo un po’ quello che è successo, con un paio di tweet:

Iniziamo a dire che i Gilet Gialli amano l’Europa. Eccoli a Strasburgo, fuori dal Parlamento:

Anche qui cercano di mettere in salvo una bandiera blu:

Grandissima folla a Bourges, nel centro della Francia:

Bordeaux, dove ci sono stati degli scontri:

Parigi, dove i media hanno parlato di solo 2000 persone:

Sempre Bordeaux

 

Lille

 

E con queste molte altre città. I Mass Media cercano di farvi passare i Gilet Gialli per un gruppo di perone disadattate ed isolate, ma non è così. Stanno spaccando partiti, movimenti e pian piano assorbendo  anche degli appoggi da associazioni e sindacati, come ad esempio la Confederazione degli agricoltori.

https://www.ouest-france.fr/economie/agriculture/la-confederation-paysanne-appelle-rejoindre-les-gilets-jaunes-6111590?fbclid=IwAR2StB-EwuU4MllV2bvFdfgArZYFAjKiTKLxjxiP3dyMztxGtQKjTs34ohA

 

I Gilet Gialli odiano Macron e Macron disprezza i francesi. Durante la cerimonia della “Gallette Royale” ha esclamato delle parole che suonano come sprezzanti vero si francesi, verso il suo popolo, e che così sono state comprese non solo dai gilet gialli, ma da buona parte della politica (da Le Figaro) :

“Beaucoup trop de nos concitoyens pensent qu’on peut obtenir sans que cet effort soit apporté. Parfois on a trop souvent oublié qu’à côté des droits de chacun dans la République – et notre République n’a rien à envier à beaucoup d’autres – il y a des devoirs . Et s’il n’y a pas ce sens de l’effort,”

“Troppi fra i nostri concittadini pensano che si possa ottenere (un lavoro) senza fare qualche sforzo. Qualche volta, troppo soventemente ci si dimentica che di fianco ai diritti di ognuno nella Repubblica, e la nostra Repubblica non ha nulla da invidiare a nessun’altra, ci sono dei doveri. E non si sente questo senso di sforzo..”

Insomma questa è la versione francese della “Durezza del vivere” di Monti. Praticamente Macron ha dato dei fannulloni ai francesi, a partire poi da un esempio demenziale, mostrando una bella dose di disprezzo. Macron disprezza i francesi,, profondamente: li ritiene degli svogliati scansafatiche non all’altezza dei tedeschi, con i quali vuole firmare il trattato di Aachen proprio questa settimana. Un capo di stato che disprezza il proprio popolo e vuole cedere il proprio paese ai tedeschi. Una bella situazione , vero ?

Volete sostenere Scenari Economici con paypal? mailing.scenari@gmail.com

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog