attualita' posted by

L’OBIETTIVO DEL GOVERNO? DIVIDERE L’ITALIA. Una pessima manovra

Il governo ha varato la mini-manovra più demenziale del mondo, non solo per la dimensione non strutturale e quasi superficiale delle misure, emesse quasi come se nulla fosse accaduto, ma perchè alcune di queste sembrano costruite Ad Hoc per punire una parte d’Italia, tra l’altro quella più colpita, e premiarne un’altra che, bontà sua, ha il vantaggio di essere il luogo d’origine di buona parte dei ministri. Parliamo della decontribuzione, a carico dello stato. degli stipendi che vale solo per alcune regioni del Sud, e che si dimentica del Centro e del Nord che invece sono stati maggiormente colpiti. Una misura non strutturale (durerà solo fino a fine 2020, ma può essere prorogata al 2025 se la UE approva, cosa non certa), fatta senza un disegno strutturale (non è settoriale, non vuole premiare un certo sviluppo economico, non è un investimento diretto), ma che sembra solo un premio locale dato per favorire la clientela ministeriale.

La cosa non è passata inosservata ed ha fatto incavolare non poco gli industriali:

Squeri

 

Il motivo di questa assurda scelta dividente ? Eccovelo qui

Avete letto e vi siete dati la risposto del perchè di questa costosa e demenziale manovra:

  • i ministri se ne infischiano del centro e del nord Italia;
  • i ministri capiscono di economia quanto un cavallo di fisica quantistica, cioè nulla.

Tra l’altro un governo serio, che avesse VERAMENTE voluto agire per il Sud a medio-lungo termine avrebbe stabilito delle limitazione settoriali (per non farsi prendere a calci nel sedere da Bruxelles quando vedrà la norma), magari legandola a nuovi investimenti, non a pioggia, rendendola meno costosa e più incentivante. Magari avrebbe potuto anche investire direttamente per salvare qualcosa di un settore, come quello della componentistica auto, che presto andrà letteralmente a quel paese, con decine e decine di migliaia di nuovi disoccupati, , sempre magari, creando qualcosa di veramente innovativo. Purtroppo per fare tutto questo bisogna uscire dall’ottica di rapina che sembra imbevere l’attuale consiglio dei Ministri, disposto anche a spezzare l’Italia pur di non mollare la poltrona per qualche mese.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed