attualita' posted by

La Skeggia Impazzita – 29 Luglio – Chi semina odio raccoglie tempesta.

E’ partita la caccia agli odiatori del web. Si susseguono minacce di denunce (Zingaretti, Boldrini, Renzi), zelanti promotori di siti dove poter segnalare odiatori vari (Marattini) richieste a gran voce di chiusura account seminatori d’odio. Sono partiti tutti da sinistra.Il maggior imputato è ovviamente Salvini, con la sua carica d’odio fascista, razzista, omofoba e non so che altro, e tutti i suoi seguaci, barbari, ignoranti ed odiatori quanto lui.

Ho buttato un occhio distratto sul web e in 10 minuti ho trovato questi:

 

Poi ovviamente ci sono i commenti indignati contro quelle bestie che hanno tanto insultato la povera Maria Elena Boschi. Per foruna in suo soccorso sono intervenuti Marattin e Lotti. Dei cavalieri. Questi fascisti fanno proprio schifo.

Ah no, questi non son fascisti….come si spiega?

 

 

Ma i seminatori d’odio di destra, usano anche le notizie di cronaca manipolandole a loro uso e consumo: hanno lanciato l’ennesima campagna d’odio contro gli immigrati facendo credere che gli assassii del Carabiniere a Roma fossero magrebini: guardate qui!!!!111!!!

Insomma: i piddini hanno ragione, basta odio sul web. Segnalatele tutte ste merde.

 

 

Per concludere, direi che non si tratta di destra o sinistra. Le persone vili sono ovunque. Diciamo che c’è uno schieramento molto più abile a cavalcare il cavallo bianco della lotta contro i cattivoni, piazzandosi automaticamente dalla parte dei buoni.

E c’è solo UNO schieramento che tenta di sopravvivere a botte di vili delazioni, segnalazioni, calunnie. Che non sapendo combattere, elimina l’avversario chiedendone la cancellazione. E’ lo schieramento che è riuscito a far arrivare il partito di Salvini al 40%. Perchè laggente, a parità di contenuti dove il vero e il falso non sono più distinguibili, quali sono i vigliacchi lo sa ancora riconoscere.

I amo gli haters: mi motivano.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi