attualita' posted by

La sede di Tesla passa dalla Californa al Texas. Parola di Musk

 

Tesla sta trasferendo la sua sede ad Austin, in Texas, ha dichiarato giovedì l’amministratore delegato Elon Musk, durante l’assemblea annuale degli azionisti della società nell’area di Austin, dove la società sta costruendo una fabbrica. Musk ha sottolineato che Tesla continuerà a espandersi sia in California che in Nevada, dicendo “continueremo a espandere le nostre attività in California. Tesla non lascerà la California. La nostra intenzione è aumentare del 50% la produzione da Freemont e Giga-Nevada” cioè la fabbrica di batterie.

Come parte della revisione, Musk ha svelato quello che sembra essere il nuovo logo di Tesla: “Non scherzare con Tesla”. Almeno ha ancora del sense of humor.

Eccovi alcuni altri punti salienti dell’incontro per gentile concessione di Bloomberg:

  • Elon Musk ha affermato che lo stabilimento di Shanghai sta ora producendo più dello stabilimento di Fremont.
  • Musk spera che la carenza di chip si attenui, affermando che l’anno è stato una “lotta costante” nella logistica, ma ha affermato che c’è anche una carenza di circuiti, che è stata logisticamente impegnativa.
  • Tesla non ha intenzione di offrire un dividendo, come avevano chiesto diversi investitori al dettaglio.

 

Musk ha ripetuto la sua richiesta di una tassazione sul carbonio diffusa.
Un investitore ha chiesto se Tesla avrebbe iniziato a pagare dei dividendi.  Musk ha risposto: “Quando un’azienda offre dividendi, è come se avesse raggiunto la cima della collina. Hanno esaurito le cose su cui investire internamente. Non abbiamo esaurito le cose su cui investire per molto tempo”.

Muskha anche parlato della produzione di Cybertruck, dicendo che inizierà alla fine del prossimo anno, con una produzione in serie nel 2023. “Speriamo di poter produrre anche la Semi (il mezzo pesante) e la nuova Roadster nel 2023”.

Ironia della sorte, Musk ha sottolineato che il suo obiettivo è rendere le auto Tesla il più convenienti possibile, ma sta vedendo una pressione sui costi nella catena di approvvigionamento, quindi hanno dovuto aumentare temporaneamente i prezzi. Insomma sono tempi difficili anche per lui.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal