Seguici su

Attualità

La NASA fa partire i test per il razzo nucleare che dovrebbe portarci su Marte

Pubblicato

il

La NASA e la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) hanno annunciato martedì un piano per testare un motore a razzo termico a propulsione nucleare che consentirà missioni su Marte con equipaggio.

La tecnologia di propulsione termica nucleare potrebbe essere utilizzata per le future missioni della NASA su Marte con equipaggio.
Il programma, chiamato Demonstration Rocket for Agile Cislunar Operations (DRACO) (dimostratore per facili operazioni al di la della Luna), potrebbe consentire tempi di transito più rapidi, una maggiore capacità di carico utile e una maggiore
In un motore nucleare termico a razzo, viene utilizzato un reattore a fissione per generare temperature estremamente elevate. Il motore trasferisce il calore prodotto dal reattore a un propellente liquido, che viene espanso e scaricato attraverso un ugello per spingere il veicolo spaziale. I razzi termici nucleari possono essere tre o più volte più efficienti della propulsione chimica convenzionale. -NASA


In base all’accordo, lo Space Technology Mission Directorate (STMD) della NASA guiderà lo sviluppo tecnico del motore termico nucleare da integrare con il veicolo spaziale sperimentale della DARPA. La DARPA agisce come autorità contrattuale per lo sviluppo dell’intero stadio e del motore, che include il reattore. La DARPA guiderà l’intero programma, compresi l’integrazione e l’approvvigionamento dei sistemi a razzo, le approvazioni, la programmazione e la sicurezza, coprirà la sicurezza e la responsabilità e garantirà l’assemblaggio e l’integrazione del motore con il veicolo spaziale. Nel corso dello sviluppo, la NASA e la DARPA collaboreranno all’assemblaggio del motore prima della dimostrazione nello spazio, prevista per il 2027. -NASA

“La DARPA e la NASA vantano una lunga storia di proficua collaborazione nell’avanzamento delle tecnologie per i nostri rispettivi obiettivi, dal razzo Saturn V che ha portato l’uomo sulla Luna per la prima volta alla manutenzione e al rifornimento robotico dei satelliti”, ha dichiarato il direttore della DARPA, dott.ssa Stefanie Tompkins. “Il settore spaziale è fondamentale per il commercio moderno, la scoperta scientifica e la sicurezza nazionale. La capacità di realizzare progressi radicali nella tecnologia spaziale attraverso il programma di razzi termici nucleari DRACO sarà essenziale per trasportare in modo più efficiente e rapido il materiale sulla Luna e, infine, le persone su Marte”.

Secondo il comunicato stampa, l’ultima volta che gli Stati Uniti hanno condotto test di motori a razzo termici nucleari è stato più di 50 anni fa, nell’ambito dei progetti Nuclear Engine for Rocket Vehicle Application e Rover della NASA.

“Con questa collaborazione, sfrutteremo l’esperienza acquisita in molti precedenti progetti di energia e propulsione nucleare nello spazio”, ha dichiarato Jim Reuter, amministratore associato per la STMD. “I recenti progressi dei materiali e dell’ingegneria aerospaziale stanno aprendo una nuova era per la tecnologia nucleare spaziale e questa dimostrazione di volo sarà un importante risultato per la creazione di una capacità di trasporto spaziale per un’economia Terra-Luna”.

In realtà la NASA aveva già testato con grande successo un razzo a propulsione termica nucleare negli anni 70 del secolo scorso , il famoso progetto NERVA, che purtroppo fu successivamente interrotto durante la presidenza Nixon.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


E tu cosa ne pensi?

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento