Seguici su

Attualità

La KfW: eccovi la strada verso il declino economico tedesco

Pubblicato

il

La banca statale per lo sviluppo tedesca KfW, un ente appartenente allo stato che finanzia gran parte della crescita della Germania,  avverte di una svolta economica importante, anche se forse non ne comprende bene le cause: le basi per un’ulteriore crescita della prosperità si stanno sgretolando, ha riferito in anticipo la “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, citando un’analisi KfW. Minacciono il calo dell’offerta di manodopera qualificata e il debole sviluppo della produttività nelle imprese. Se questo non cambia, la Germania entrerà in “un’era di prosperità persistentemente stagnante, forse gradualmente in calo” prima della fine di questo decennio.

Il capo economista del KfW, Fritzi Köhler-Geib, ha dichiarato al giornale che la combinazione della contrazione dell’offerta di manodopera interna a lungo termine e del debole sviluppo della produttività “rappresenta una sfida unica che è nuova per noi nel dopoguerra”.

Gli esperti della banca per lo sviluppo individuano tre ricette per scongiurare la miseria: in primo luogo, portare più persone a lavorare in Germania, in secondo luogo, attirare più immigrati nel paese e, in terzo luogo, aumentare la produttività del lavoro.

KfW analizza che nessuna di queste ricette da sola sarà in grado di risolvere il problema dei lavoratori qualificati. I cambiamenti nelle singole aree dovrebbero essere di così vasta portata e avvenire così rapidamente che gli economisti non lo considererebbero possibile. Secondo gli scenari della banca, la partecipazione alla forza lavoro in Germania delle persone di età compresa tra 15 e 64 anni dovrebbe aumentare da quasi l’80% di oggi a quasi il 90% entro il 2035 per colmare il divario. L’immigrazione netta dovrebbe aumentare da 330.000 nel 2021 a 1,8 milioni di immigrati in età lavorativa all’anno se si utilizzasse solo questa leva. “L’immigrazione netta di questa portata sembra irrealistica”, afferma lo studio.

Perché la soluzione della KfW non è una soluzione, ma un palliativo? Prima di tutto perché messa così la soluzione sembra molto il commercio degli schiavi. Quindi perché gli immigrati dovrebbero andare a lavorare in Germania, se non per una remunerazione fortemente premiante? Ma una remunerazione così premiante verrà a portare ad un aumento dell’inflazione, il nemico assoluto della mentalità tedesca.

Per ora la Germania si accontenterà di saccheggiare demograficamente i paesi vicini, come Polonia, Ucraina, Romania e Italia, portando via i migliori lavoratori, ma questo non può continuare per sempre. Prima o poi i tedeschi dovranno fare i conti con la realtà.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito