attualita' posted by

La Corea del Nord guida… la Conferenza ONU sul disarmo. Quindi legheremo i cani con le salsicce

 

La scorsa settimana, la Corea del Nord ha assunto il controllo della presidenza della Conferenza delle Nazioni Unite sul disarmo, il forum delle Nazioni Unite per negoziare gli sforzi multilaterali di disarmo in tutto il mondo. È l’ultima di una serie di mosse discutibili dell’ONU, che ha messo funzionari nazionali in posizioni contraddittorie. Praticamente si lega il cane con le salsicce….

Secondo NK News, lunedì la Corea del Nord ha ufficialmente assunto il controllo della conferenza delle Nazioni Unite sul disarmo. La mossa dell’ONU ha subito attirato le critiche delle organizzazioni non governative che hanno notato i grandi sforzi della Corea del Nord per lo sviluppo di armi nucleari negli ultimi mesi.

A marzo la Corea del Nord ha condotto il primo test missilistico balistico intercontinentale completo in oltre quattro anni. La Corea del Nord ha inoltre condotto un test di missili balistici pochi giorni prima che il presidente Joe Biden visitasse la vicina Corea del Sud.

La Corea del Nord ha appena assunto la presidenza della Conferenza sul disarmo qui alle Nazioni Unite a Ginevra“, ha twittato il direttore esecutivo di United Nations Watch Hillel Neuer.

Non è uno scherzo. Quando presiederanno la riunione di domani, la nostra coalizione di 40 ONG accreditate dalle Nazioni Unite chiede a tutte le democrazie di andarsene”.

Avere il regime nordcoreano di Kim Jong-un a presiedere il disarmo globale delle armi nucleari sarà come mettere uno stupratore seriale a capo di un rifugio per donne“, ha aggiunto Neuer.

Neuer ha anche diffuso un appello affinché i Paesi abbandonino la conferenza delle Nazioni Unite sul disarmo. “Il nostro appello per l’uscita dei Paesi, firmato da 40 gruppi della società civile di tutto il mondo”.

“Questo è un Paese che minaccia di attaccare altri Stati membri delle Nazioni Unite con missili e che commette atrocità contro il suo stesso popolo”, ha aggiunto Neuer nella dichiarazione.

“Torture e fame sono una routine nei campi di prigionia politica della Corea del Nord, dove si stima che siano detenute 100.000 persone in quella che è una delle situazioni più terribili al mondo in materia di diritti umani”.

Secondo U.N. Watch, la Corea del Nord guiderà la conferenza sul disarmo dal 30 maggio al 24 giugno. Anche se la Corea del Nord controllerà il forum sul disarmo solo per circa quattro settimane, avrà l’autorità di presiedere diverse discussioni sul controllo degli armamenti, tra cui i temi di discussione “Cessazione della corsa agli armamenti nucleari e disarmo nucleare” e “Prevenzione della guerra nucleare, comprese tutte le questioni correlate“. Il tutto preso da uno dei pochi apesi am mondo che sta perseguendo attivamente il riarmo nucleare strategico.

Nell’aprile 2020, le Nazioni Unite hanno nominato Jiang Duan, ministro della Missione cinese a Ginevra, per rappresentare il Gruppo Asia-Pacifico (APG) nel Gruppo consultivo del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite. Alcuni gruppi hanno criticato le Nazioni Unite per aver conferito alla Cina poteri più ampi nei panel sui diritti umani, nonostante le violazioni dei diritti umani contro la minoranza uigura.

Nel maggio 2020, le Nazioni Unite hanno nominato la moglie del leader cinese Xi Jinping, Peng Liyuan, ambasciatrice di buona volontà dell’Organizzazione mondiale della sanità. Peng era stata fotografata in uniforme militare cinese mentre cantava per le truppe cinesi in Piazza Tienanmen nel 1989, dopo che queste avevano disperso violentemente i manifestanti in un evento noto come il Massacro di Piazza Tienanmen.

L’ONU quindi è un bell’ambientino. Del resto non è che il riflesso di un mondo fondamentalmente basato sull’Ipocrisia.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal