Bilancia dei Pagamenti posted by

La Bilancia dei Pagamenti Italiana torna in attivo in termini destagionalizzati a Dicembre 2012

Il conto corrente della Bilancia dei Pagamenti vede ridurre il deficit 2012 su un livello nettamente inferiore rispetto a quello del 2011 (rispettivamente 0,6 e 3,1 per cento del PIL), cioe’ poco piu’ di 9 miliardi contro 48 del 2011.

Il miglioramento è dovuto all’andamento del al saldo dei beni che ha raggiunto nel 2012 un attivo pari all’1,3 per cento del PIL, il valore più elevato dal 2001.

 

gpg1 (38) - Copy

Il saldo dei servizi è tornato in pareggio dopo oltre un quinquennio di deficit. Restano passive le componenti Redditi e Trasferimenti.

Alla fine del terzo trimestre del 2012 la posizione patrimoniale sull’estero dell’Italia risultava passiva per 351,7 miliardi (22,4 per cento del PIL, da 21,5 a fine giugno 2012).

 

gpg1 (36) - Copy

 

Sia a Novembre che a Dicembre 2012, il conto corrente destagionalizzato ha presentato un saldo attivo.

A Gennaio 2013 l’export extra-UE e’ migliorato di circa 3 miliardi, per cui e’ verosimile analogo andamento. E’ verosimile che il 2013 chiudera’ per l’Italia con un conto corrente della Bilancia dei Pagamenti in attivo.

 

GLOSSARIO

CONTO CORRENTE: Nel Conto corrente sono comprese tutte le transazioni tra residenti e non residenti che riguardano merci, servizi, redditi e trasferimenti correnti.

POSIZIONE PATRIMONIALE SULL’ESTERO: La posizione patrimoniale sull’estero indica la consistenza delle attività e delle passività finanziarie (in valuta e in euro) di un’economia verso il resto del mondo. Lo schema di presentazione della posizione patrimoniale sull’estero utilizza gli stessi criteri classificatori del conto finanziario: funzionale (attività/passività dirette, di portafoglio, in derivati, altre e riserve ufficiali), settore residente che detiene l’attività o ha emesso la passività, strumento (limitatamente agli investimenti di portafoglio).

La bilancia dei pagamenti e la posizione patrimoniale sull’estero sono raccordabili. La variazione della consistenza delle attività e passività finanziarie sull’estero, intervenuta in un intervallo di tempo, è attribuibile ai flussi finanziari (transazioni di conto finanziario della bilancia dei pagamenti) e agli aggiustamenti di valutazione (relativi alle variazioni tra inizio e fine periodo dei tassi di cambio e dei prezzi delle attività sottostanti e a eventuali altri aggiustamenti).

 

By GPG Imperatrice

Mail: gpg.sp@email.it

4 Comments

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog