attualita' posted by

LA BANCA CENTRALE INDIANA FINANZIA IL TAGLIO DELLE TASSE: primo caso di MMT?

 

 

La Banca Centrale Indiana (RBI, Reserve Bank of India) ha deciso di finanziarie un forte taglio delle tasse alle aziende direttamente, con la stampa di nuovo denaro per acquistare debito pubblico.

La decisione della RBI è venuta nella notte, è stata fatta in accordo con il governo che, per mantenere un tasso di crescita superiore perfino a quello cinese, ha deciso di tagliare di otto punti percentuali le tasse per quasi tutte le aziende, facendo scendere l’aliquota dal 30% al 8%.

Inoltre, secondo il ministro delle finanze Nirmala Sitharaman, le nuove aziende pagheranno imposte per solo il 15%, con un carico fiscale complessivo del 17%, rendendo il paese fra quelli fiscalmente più convenienti di tutta l’Asia, al livello di Hong Kong e Singapore.

Tutto il processo che, come abbiamo detto, porterà ad un taglio delle entrate per 20,5 miliardi di dollari che il governo ha affermato essere ben conscio della perdita di entrate, ma l’operazione è stata fatta in collaborazione ed accordo con la RBI che si è detta pronta ad intervenire anche ulteriormente sul mercato dei tassi di interessi se necessiario

La crescita dell’India è stata al 5% nel 2018, ma diversi settori stavano segnalando dei problemi, fra cui, soprattutto, il settore auto che aveva segnalato un calo del 30%. Questo ha spinto il governo ad intervenire per mantenere la crescita ad un livello elevato.

Le associazioni di imprenditori, soprattutto nel settore auto, hanno accolto la notizia dei tagli scali  con grande positività, e , se l’esperimento dovesse avere successo, sarebbe applicato anche altrove nel mondo, tanto che il tema era stato discusso dalla BIS.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi