attualita' posted by

In Minnesota parte una grande sperimentazione con l’Ivermectin

Uno studio clinico in corso COVID-19 che studia l‘uso ambulatoriale della metformina, un farmaco generico per il diabete di tipo 2, si è ampliato e ora sarà il primo della nazione a includere la fluvoxamina, un antidepressivo e l’ivermectina, un antiparassitario, come possibili opzioni di trattamento per prevenire il ricovero e il Covid prolungato.

Guidato dalla University of Minnesota Medical School, lo studio clinico multi-sito ha ricevuto nuovo sostegno – $ 1 milione dalla Rainwater Charitable Foundation e $ 500.000 da Fast Grants – per espandere lo studio, che è anche il primo studio clinico randomizzato per COVID-19 in il mondo per includere le donne incinte.

La sperimentazione clinica avviata dopo che i ricercatori della University of Minnesota Medical School hanno identificato, attraverso modelli computerizzati e studi osservazionali, che l’uso ambulatoriale di metformina può ridurre la probabilità di morire o di essere ricoverati in ospedale per COVID-19. La loro ricerca è stata pubblicata sul Journal of Medical Virology e su The Lancet Healthy Longevity, in collaborazione con OptumLabs di UnitedHealth Group. Questi risultati, insieme ad altri studi prospettici a sostegno dell’uso di fluvoxamina e ivermectina, hanno contribuito a fornire prove sufficienti per espandere lo studio clinico randomizzato per includere tutti e tre i farmaci e i bracci combinati.

“Gli studi osservazionali e gli esperimenti in provetta non possono essere conclusivi, ma contribuiscono a corpi di prove”, ha affermato Carolyn Bramante, MD, ricercatrice principale dello studio e assistente professore di medicina interna e pediatria presso la U of M Medical School. “Per completare questo studio, stiamo attualmente reclutando volontari a livello nazionale attraverso sei istituzioni negli Stati Uniti, inclusa Minneapolis”.

Lo studio è semplice: i pazienti sono randomizzati a ricevere per 14 giorni uno dei tre farmaci individualmente, un placebo o una combinazione di metformina e fluvoxamina o fluvoxamina e ivermectina da assumere due volte al giorno e monitorare i loro sintomi. Dopo 14 giorni, i volontari completeranno un sondaggio.

I volontari per la sperimentazione dovrebbero avere un’età compresa tra i 30 e gli 85 anni . Per qualificarsi per lo studio, i volontari devono iscriversi entro tre giorni dopo aver ricevuto un test COVID-19 positivo.

“Alcuni nuovi ceppi del virus possono eludere l’immunità da alcuni dei vaccini. Inoltre, la disponibilità del vaccino in tutto il mondo richiederà tempo e non tutti gli individui possono ottenere il vaccino. Pertanto, riteniamo che dovremmo studiare opzioni di trattamento ambulatoriale sicure, disponibili e poco costose in quanto il prima possibile”, ha detto Bramante, che è anche internista e pediatra con M Health Fairview. “Avere un’opzione di trattamento ambulatoriale potrebbe garantire che più persone sopravvivano alla malattia se la contraggono e hanno meno sintomi a lungo termine”.

A questo punto anche università americane stanno facendo partire dei trial sull’Invermectin e sugli altri farmaci che si sono rivelati utili al trattamento ambulatoriale del Covid-19. Sarà interessante vedere cosa dirà AIFA se queste sperimentazioni avranno successo. Farà finta di nulla?

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal