attualita' posted by

IL PARLAMENTO EGIZIANO AUTORIZZA L’INTERVENTO MILITARE IN LIBIA. Il conflitto passa ad un livello superiore

La situazione in Libia si surriscalda ulteriormente e si innalza ad un livello internazionale superiore. Come sapete la Turchia appoggia il presidente Sarraj a Tripoli ed il Governo di Accordo Nazionale, GNA e con il suo aiuto questo governo ha fermato l’esercito del generale Haftar che governa da Bengasi. Però stiamo andando molto oltre ora, verso una direzione che potrebbe avere gravi conseguenze.

Lunedì il parlamento egiziano ha votato per approvare l’invio delle sue forze armate per combattere “milizie criminali” e “gruppi terroristici stranieri” su un “Fronte occidentale”. In precedenza l’Egitto aveva sorvolato solo sortite sulla vicina Libia, tuttavia ciò avrebbe segnato il primo intervento diretto sul terreno.

Sebbene il voto parlamentare non abbia nominato direttamente la Libia, è ampiamente noto che il “Fronte occidentale” è un chiaro riferimento al crescente caos lungo il confine dell’Egitto con la Libia ed all’area orientale del paese. Il Cairo continua a vedere Haftar come un “stabilizzatore” necessario per il paese che è rimasto in uno stato di caos e spargimento di sangue dal rovesciamento USA-NATO di Gheddafi nel 2011. Una dichiarazione votata all’unanimità dal parlamento autorizza:”Lo spiegamento di membri delle forze armate egiziane in missioni di combattimento fuori dai confini egiziani per difendere la sicurezza nazionale egiziana … contro le milizie armate criminali e gli elementi terroristici stranieri “. Praticamente si dà il via all’intervento diretto dell’Esercito egiziano nel Paese confinante. Dopo il voto la TV ha pubblicato delle scritto riportanti le parole: “Egitto e Libia, un popolo, un destino”.

A questo punto la minaccia di sanzioni fatta da francia, Germania ed Italia ai paesi che inviano aiuti alle parti combattenti in Libia fatta durante il Consiglio Europeo risulta francamente risibile. Entrambe le parti hanno trovato dei forti appoggi esterni, anche se appare evidente che, per ragioni logistiche, l’Egitto sia fortemente avvantaggiato nell’intervenire. L’esercito egiziano è uno dei più potenti e preparati del Nord Africa, ma raramente ha combattuto all’estero. L’ultima volta che questo è accaduto è stato nella guerra del 1991 contro l’Iraq.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed