attualita' posted by

IL MONDO DEI CICLI E LA BORSA (di Marco Magnani)

 

 

 

Vi siete mai chiesti per quale motivo la borsa sale e scende ad onde, le famose onde di Elliot? Da questa domanda  iniziò a studiare i cicli  il primo analista che approciò a questa teoria J. Hurst.

Evidententemente se un’onda inizia è perché ci sono stati molti compratori e quando il mercato rintraccia al contrario ci sono stati molti venditori. Da questo ragionamento basico iniziò un viaggio che dura da oltre 40 anni e tuttora sta continuando ad evolversi.

E’ oggi più che mai chiaro che gli investitori  istituzionali programmano e pianificano i loro investimenti in differenti periodi temporali, alcuni sarano di brevissimo periodo pochi secondi, altri dureranno uno o più giorni, mentre altri ancora saranno di medio periodo ossia di alcuni mesi e cosi via fino ad arrivare a decenni,  ed anche fino a durare quanto un’intera vita umana.

Quindi quando gli istituzionali (detti anche Big Boys) pianificano un ingresso in borsa,  lo pianificano in relazione ad uno specifico periodo di tempo per il quale calcolano  quante e quali  azioni, future, commodity,  ecc.,  saranno da tenere in portafoglio.

Ovviamente più lungo sarà il periodo d’ investimento prescelto e più lunghi saranno  il periodo di accumulazione e distribuzione, al contrario più beve sarà il periodo di investimento e più breve sarano accumulazione e distribuzione.

Questo è il motivo per cui un minimo cicliclo corrisponde “sempre” con un’ accumulazione, ed un massimo ciclico corrisponde “sempre” con una distribuzione, le ulteriori fasi del ciclo sono il makup ed il markdown, come rappresentato nell’immagine.  –  Parte seconda domani –

Passando al mercato del Dax, erano i primi giorni di Febbraio di quest’anno  quando posizionai la freccia verde rialzista (di destra) in area 9200 circa, chi segue i miei report lo sà,  ora il future Dax vale il 25% in più.

La stessa cosa ho fatto sul future dell’Eurostox ed al future Ftsemib, sono sicuro che in pochi hanno valutato la cosa seriamente, spesso si fa l’errore di considerare le cose gratutite non valide.

E questo è un grande errore … !

Ora la previsione più probabile secondo i nostri algoritmi è quella evidenziata nell’ immagine, breve nuova accumulazione e poi ancora salita fino ad area prezzo 12500 circa.

(Ricordiamo che l’indicatore presentato si ricalcola ogni giorno, pertanto l’immagine dopo pochi giorni è già obsoleta).

Uno zoom sul medio periodo permette di vedere più chiaramente il tragitto ipotizzato per il future Tedesco nel medio periodo.

Il target 12500 /12600 coincide peraltro con il target delineato dai canali nella seconda immagine.

Approfitta della nostra offerta promozionale all-inclusive disponibile fino alla fine dell’anno, è inoltre attivabile gratuitamente la versione demo della durata di un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito e 25 corsi di formazione inclusi nella promozione, per ulteriori informazioni visitate il link:

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=3&t=ott2016

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog