attualita' posted by

I VANTAGGI DEI CAMBI FLESSIBILI: L’OPINIONE DEL THE ECONOMIST NEL 1999

Nel seguente articolo:

l’autore scrive:

“in un mondo di mobilità dei capitali? un tasso di cambio più flessibile sembra la soluzione migliore. Una moneta fluttuante costringerà le imprese e gli investitori a coprirsi contro le fluttuazioni, non li cullare in un falso senso di stabilità. Anche le banche straniere si faranno più caute sui prestiti. Allo stesso tempo, si darà ai politici la possibilità di elaborare la propria politica monetaria. Anche la storia è dal lato di una maggiore flessibilità. Dalla metà degli anni 1970 il numero di paesi con tassi di cambio flessibili è aumentato costantemente. Tutto questo suggerisce che gli architetti globali dovrebbero promuovere e preparare un mondo di valute fluttuanti.

In un eccellente nuovo libro sulla riforma finanziaria internazionale, di Berkeley, Mr Eichengreen suggerisce che l’FMI dovrebbe spingere i paesi ad adottare tassi di cambio fluttuanti, piuttosto che aspettare fino a quando una crisi valutaria obbliga loro di adottarli”

 

Non penso vi sia nulla da aggiungere vero?

Ad maiora.

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog