attualita' posted by

GRETA: LA BAMBINA VIZIATA CHE VUOLE PIEGARE IL MONDO…ma ha paura di andare in Cina..

 

 

Greta si arrabbia ancora, e questa volta lo fa in Spagna.  Si sta tenendo la riunione periodica COP , per la valutazione del cambiamento climatico , questa volta iamo alla 25 riunione, e l’attivista nota per il suo equilibrato impegno vi si è recata sempre con una lussuosa barca a vela, strumento comune a tutti i mortali per muoversi.

In Spagna Greta ha espresso la sua moderata rabbia perchè il mondo non si impegna abbastanza:

Nei quattro anni da quando è stato firmato l’accordo fondamentale sul clima le emissioni di gas serra sono cresciute del 4% ed i colloqui di quest’anno non dovrebbero portare nuovi impegni sul carbonio da parte dei più grandi produttori di CO2″

“La gente vuole in ogni modo andare avanti ed ora hanno paura dei cambiamenti, il cambiamento è quello che vogliamo noi giovani e questo è il motivo per cui vogliono farci tacere, ma questo prova che abbiamo un impatto e che vogliono così disperatamente toglierci la voce” disse colei che è in TV e sui Social Media 24 ore al giorno e che, senza nessun merito scientifico, viene portata in palmo di mano dai media.

Naturalmente la ragazza dimentica sempre di citare il maggior emittente mondiale di CO2, lo stato che ne emette più di tutti gli altri messi assieme, la CINA

Naturalmente la forzata riduzione della CO2 significherebbe mantenere miliardi di persone nei paesi poveri nel proprio stato di indigenza, ma questo è di grosso interesse per chi vive nella ricca Svezia con un tenore di vita da persona delle classi elevate

 

 

certo, è veramente un dramma avere l’infanzia rovinata sedendo su una poltrona da 9000 euro. Ah si,un vero dramma.

“People want everything to continue like now and they are afraid of change,” she told reporters, without mentioning the world’s #1 polluter by volume, China. “And change is what we young people are bringing and that is why they want to silence us and that is just a proof that we are having an impact that our voices are being heard that they try so desperately to silence us.”


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus

Seguici:

RSS Feed