attualita' posted by

Germania. crollo della produzione industriale a marzo. Il disastro è fra noi

La crisi cammina fra noi, iniziamo a vederne i risultati, solo che la Germania è un po’ più rapida a distribuire i dati rispetto all’Italia. La produzione industriale in Germania è corllata del 3,9% su base mensile a marzo del 2022, il calo maggiore dall’inizio della crisi del coronavirus nell’aprile del 2020 e molto peggiore delle previsioni di mercato di un calo dell’1%. Molte aziende stanno ancora riscontrando problemi nell’elaborazione dei loro ordini a causa delle catene di approvvigionamento interrotte a causa delle restrizioni pandemiche in corso in tutto il mondo e della guerra in Ucraina. In calo la produzione di beni di investimento (-6,6%), intermedi (-3,8%) e beni di consumo (-1,5%) mentre le costruzioni crescono dell’1,1%. Rispetto a un anno prima, la produzione industriale è scesa del 3,5%..

 

Ecco il calo visto in una prospettiva più lunga, che mostra come sia unico, a parte il calo legato all’esplosione del Covid-19

I prezzi energetici si sono fatti sentire alla fine, con le produzioni più energivore sono state fermate perché non più economicamente interessanti, a cui si è aggiunto il blocco dell’export verso la Russia, per le sanzioni (e ricordiamo quanto sia importante l’export della componentistica auto, le cui destinazioni sono attualmente fabbriche chiuse). Tra l’altro non si è ancora sentito l’effetto della crisi sul settore edile, sul quale cadrà come un macigno l’aumento dei tassi di interesse deciso dalla BCE, ormai è evidente, per luglio.

Non aspettatevi dati migliori, anzi probabilmente perfino peggiori, dall’Italia. Intanto da un lato la Germania paga molto più denaro alla Russia che prima, dall’altro trema perchè , da un giorno all’altro, la Russia potrebbe chiudere il gas facendo peggiorare la crisi produttiva. Un disastro colossale, enorme, che sta bollendo sotto la superficie e si nasconde da inflazione. Quando la BCE metterà la pietra tombale anche sul boom immobiliare tedesco, allora ne vedremo delle belle.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal